La Notte degli Oscar si sa, ha un sapore senza eguali. Quest’anno la cerimonia al Dolby Theatre di Los Angeles, orfana di un presentatore, è stata aperta nel ricordo di Freddie Mercury, grazie alla performance dei Queen sulle note di We will rock you e We are the champions cantate da Adam Lambert.

Dalla vittoria a sorpresa per Green Book come miglior film al trionfo di Rami Malek e Olivia Coleman come migliori attori fino alla statuetta come miglior regista ad Alfonso Cuaron per Roma.

Ecco a voi tutti i vincitori dei Premi Oscar 2019, tra conferme e sorprese:

  • Miglior film – Green Book
  • Miglior regia – Alfonso Cuaròn per Roma
  • Miglior attrice protagonista – Olivia Colman per La Favorita
  • Miglior attore protagonista – Rami Malek per Bohemian Rhapsody
  • Miglior attrice non protagonista – Regina King per Se la strada potesse parlare
  • Miglior attore non protagonista – Mahershala Ali per Green Book di Peter Farrelly
  • Miglior film straniero – Roma di Alfonso Cuaròn
  • Miglior canzone originale – Shallow di Lady Gaga per A Star is born
  • Migliore colonna sonora – Ludwig Goransson per Black Panther
  • Miglior sceneggiatura non originale – Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott e Spike Lee per ‘BlackKklansman’
  • Miglior sceneggiatura originale – Nick Vallelonga, Brian Currie e Peter Farrelly per ‘Green Book’
  • Miglior cortometraggio – ‘Skin’ di Guy Nattiv
  • Migliori effetti visivi – Paul Lambert, Ian Hunter, Tristan Myles e J.D. Schwalm per ‘First man – Il primo uomò
  • Miglior cortometraggio documentario – Period, end of sentence
  • Miglior cortometraggio di animazione – Bao di Domee Shi
  • Miglior film d’animazione – Spider-Man – Un nuovo universo di Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman.
  • Miglior montaggio – Bohemian Rhapsody per il miglior montaggio: a ritirarlo è John Ottman
  • Miglior sonoro – Paul Massey, Tim Cavagin e John Casali per Bohemian Rhapsody
  • Miglior montaggio sonoro – John Warhurst e Nina Hartstone per Bohemian Rhapsody
  • Migliore fotografia – La statuetta va ad Alfonso Cuarón per Roma