Intervista ai The Shalalalas, il duo di cui ascolterete le melodie sulle scene della fiction ”L’Allieva” su RaiUno

di Leslie Fadlon

The Shalalalas sono un duo romano, che pubblicherà il 24 settembre per Bassa Fedeltà il nuovo ep “Silly Vain Details”. Questo lavoro riprende in parte il discorso iniziato con Boom, con cui il duo si è avvicinato a sonorità più indie pop rispetto al dream folk dei primi due lavori. Allo stesso tempo, in questo ep, c’è una scrittura più matura, delicata e raffinata, nella stessa direzione è andata anche la produzione di Fabio Grande, che aveva già prodotto l’album There are 3 Las in Shalalalas. Nel circuito sono conosciuti soprattutto per il loro lavoro nell’ambito delle sincronizzazioni per film e fiction, ma in realtà hanno una lunga gavetta di live alle spalle che li ha portati a suonare in giro per tutta l’Europa, fino al palco del Primavera Sound Tropical, il primo pezzo dell’ep, prende forma da un’improvvisazione durante il soundcheck. Da quell’intuizione gli Shalalalas sono partiti per la scrittura di questi cinque pezzi che sintetizzano perfettamente le varie influenze a cui si ispirano, concentrando ballad romantiche da cui farsi cullare e pezzi pop su cui ballare, con un pizzico di Shalalalas.
I brani dell’EP saranno utilizzati nella prossima stagione de L’Allieva, fiction in onda in prima serata su RAI 1, in programmazione dal 27 settembre con Lino Guanciale e Alessandra Mastronardi, di cui firmano sigla e colonna sonora. Li abbiamo intervistati.

The Shalalalas

Intervista ai The Shalalalas

Ciao ragazzi, sta per uscire ‘’Silly Vain Details’’, il vostro nuovo ep; ce lo presentereste?

“Silly vain details” riprende in parte il discorso musicale iniziato con il nostro ultimo disco “Boom” e allo stesso tempo è frutto di una scrittura più delicata e raffinata. Come per ogni disco ci siamo chiusi a scrivere in un casolare in montagna per mettere in ordine le idee accumulate negli ultimi mesi. La produzione di Fabio Grande è stata perfetta per il mood che avevamo in testa.

Vi occupate di sincronizzazioni per film e fiction, che tipo di concentrazione necessita per dei musicisti?

Fino ad oggi hanno sempre utilizzato brani già editi e quindi non scritti appositamente. Siamo rimasti sempre felicemente colpiti che i nostri pezzi si prestassero così bene ad accompagnare le scene girate. Al contrario dei lavori precedenti in “Silly vain details” abbiamo scritto i pezzi già immaginandoci una possibile sincronizzazione. E’ un tipo di lavoro che ci piace molto e vorremmo continuare a portare avanti.

A livello di palchi, siete saliti anche su quello del Primavera Sound. Che tipo di esperienza è stata?

Ad oggi a livello di live probabilmente una delle esperienze più belle che abbiamo mai fatto. L’atmosfera era davvero incredibile, siamo rimasti sorpresi dal calore e la curiosità del pubblico. Inoltre in quella edizione sono saliti sul palco alcuni dei nostri gruppi preferiti e trovarsi sulla stessa locandina è stato davvero un bel traguardo.

La prima traccia di ‘’Silly Vain Details’’ è Tropical, un pezzo molto particolare. Come nasce?

“Tropical” si chiamava “soundcheck song”. La parte strumentale è nata durante il tour di “Boom” e abbiamo iniziato ad usarla come pezzo per provare i suoni prima dei concerti. Da lì, sempre nella famosa casa in montagna, ci abbiamo lavorato su e rafforzato l’anima un po’ tropicale del pezzo, inserendo anche dei versi in portoghese brasiliano.

Com’è pensare che milioni di italiani ascolteranno l’ep guardando una fiction Rai?

Ci emoziona ogni volta! E’ sicuramente una grande occasione per raggiungere anche un pubblico diverso rispetto a quello che incontriamo durante i nostri live.

Per chi non vi dovesse ancora conoscere, qual è il significato del nome del vostro progetto?

The Shalalalas viene da un verso di “The hellcat spangled shalalala” degli Artic Monkeys in cui Alex Turner dice “what are you waiting for, sing another fucking shalalala”. Questo verso racchiude la nostra idea del fare musica, cioè quella della ricerca di evasione e spensieratezza, della musica come terapia.

Cosa progettate per il futuro?

Speriamo di riuscire a portare in giro il più possibile il nuovo ep.

Infine, come possiamo restare connessi e seguire i vostri prossimi lavori?

Trovate i nostri pezzi su tutte le piattaforme digitali e potete seguirci sui nostri social! Facebook: https://www.facebook.com/shalalalas – Instagram: @theshalalalasband

0

Potrebbe interessarti