“CHI HA SPARATO AL PRESIDENTE?” è il nuovo EP di EDY – Recensione

di Leslie Fadlon

A cura di Federico Ciandrini

E’ disponibile dal 5 febbraio “CHI HA SPARATO AL PRESIDENTE?”, il nuovo EP di EDY. Alessio Edy Grasso, in arte EDY, è un compositore, produttore, musicista ed autore. Nato a Milano, cresciuto a Catania e stabilito a Roma, fin da giovane ama la musica e suonare la chitarra. Nel 1996 fonda i Jasminshok, producendo insieme al gruppo 2 album per Wallace Records: “Passing Complexion” e “2 monkeys Fighting for a Banana”. Insieme ai Jasminshock totalizza più di 500 live. Durante queste live condivide il palco con Storm&Stress, Dirty three. Karate, Bellini e molti altri artisti. Nel 2007 fonda il trio Avant-punk UltraviXen e con i compagni rilascia 3 album: “Avorio Erotic Movie”, “Il Rischio” ed “Il Riskio Remix” (sempre per Wallace Records), distribuiti in Europa, USA e Giappone. Il gruppo fa furore, riuscendo a suonare nei più importanti live club italiani, fino ad arrivare ad esibirsi al 1 Maggio di Taranto, esibendosi davanti a più di 300.000 persone.
Esordisce ufficialmente con il nome di EDY il 17 novembre 2018 quando rilascia il suo primo disco da solista: “Variazioni” per Goodfellas. L’album riscuote un enorme successo, infatti alcune delle canzoni vengono trasmesse dalle maggiori radio Italiane. L’album è composto da 12 canzoni e viene considerato come uno dei migliori esordi dell’anno. I vari videoclip delle canzoni ricevono diversi premi mentre il cantante si esibisce sui palchi dei principali festival estivi. Nel 2019 esce il singolo con il video “Immobile” cantato insieme a Matilde Davoli. Inizia cosi un nuovo tour insieme a Matteo Scannicchio e Gianluca De Rubertis. Purtroppo il tour viene interrotto nel 2020 dall’emergenza Covid.

Nonostante ciò l’artista non si scoraggia, anzi, attraverso questa pausa EDY produce il suo nuovo album “Chi ha sparato al Presidente?”.

Infatti, durante il lockdown, insieme al supporto della band e di Matteo Scannicchio riesce a creare un EP formato da 3 cover ( “Zeta Reticoli”, “Tutta mia la città” e “un giorno dopo l’altro”) con l’aggiunta del singolo inedito intitolato “Chi ha sparato al Presidente?”, scritto da Matteo Scannicchio e Giorgio Maria Condemi.
Attraverso questo EP, EDY vuole farci provare emozioni che, come citato da lui, vanno dal cuore alla testa, esaltando il periodo contemporaneo, ad esempio quello del primo lockdown che ha sconvolto la vita di chiunque, anche la sua, poiché come già detto prima è stato costretto ad interrompere il suo tour per via del virus. Proprio attraverso questi sentimenti provati dal cantautore nasce “Chi ha sparato al Presidente?”, un singolo che cerca di rispondere al bisogno quotidiano dalla situazione di stallo che stiamo vivendo ora, passando dalla ricerca di pace al voler tornare alle vecchie abitudini. Il più volte citato Presidente non è altro che il cantante stesso che ormai si sente estraniato da ciò che era prima e che ora cerca di modificarsi ed adattarsi alla nuova persona che si ritrova ad essere, allontanandosi sempre di più dall’Alessio di prima. 

Sicuramente attraverso queste tre cover più l’inedito EDY è riuscito a trasmettere tutte le emozioni che aveva promesso quando aveva presentato l’EP. Il disco può esser definito raffinato e delicato, parole che mai furono più azzeccate. E le tre cover non cercano di imitare le canzoni originali ma si propongono invece di modificarle, adattandole alla personalità di EDY. Infine, l’inedito “Chi ha sparato al Presidente” ci presenta una nuova persona, totalmente diversa da quella che era prima. E così, un nuovo artista, che ci regala un EP da ascoltare con la dovuta attenzione.

1

Potrebbe interessarti