Home RubricheFigli di una vecchia canzone “Sei bellissima”: un successo senza tempo

“Sei bellissima”: un successo senza tempo

by InsideMusic
loredana bertè

Sono passati 49 anni dalla pubblicazione di “Sei bellissima”, uno dei brani più rappresentativi della straordinaria Loredana Bertè. Ma come nasce questo successo senza tempo di una delle donne più rock della nostra musica? Scopriamolo insieme.

 L’infanzia, il trasferimento a Roma, il teatro e la musica

Loredana Carmela Rosaria Bertè è nata a Bagnara Calabra, in provincia di Reggio Calabria, il 20 Settembre 1950, esattamente tre anni dopo la sorella Domenica Rita Adriana, nota anche come Mia Martini. Un’infanzia difficile per entrambe, con un padre violento e una madre assente. Dopo la tumultuosa separazione dei genitori, Loredana e “Mimì” si trasferiscono a Roma nel 1965, dove iniziano ad avvicinarsi in modo concreto al mondo della musica e dello spettacolo: “Il periodo di Roma è stato il più felice della mia vita”, ha dichiarato Loredana, che inizia a muovere i primi passi come ballerina allo storico Piper Club, dove conoscerà Renato Zero ed altri artisti dell’ambiente capitolino. Proprio con Renato interpreterà alcuni pezzi dal vivo, unendo musica, danza e mimo. Si dedicherà al canto solo successivamente, come lei stessa ha spiegato: “Io non ci pensavo a cantare. Me l’ha messo in testa Bill Conti, con cui ho fatto due prove al Teatro Sistina per Hair, il musical. Fu lui a convincermi che dovevo farlo”. 

Nel 1974 pubblica il suo primo Lp, “Streaking” (dall’inglese “irrompere nudi tra la folla”), un concept-album incentrato sulla tematica sessuale, attraverso cui mostra in modo deciso il suo atteggiamento provocatorio e trasgressivo, scatenando la censura radiotelevisiva dell’epoca che costringerà la casa discografica CGD a ritirare il disco dal mercato, anche a causa delle foto interne che ritraevano Loredana completamente nuda.

 “Sei bellissima”, il primo passo verso la consacrazione

L’anno della consacrazione è il 1975: è proprio nell’estate di quell’anno che viene pubblicato il 45 giri “Sei bellissima / Spiagge di notte”. È il primo disco della cantautrice a raggiungere la Top 10 e a superare le 100.00 copie vendute.

Il testo di “Sei bellissima”, uno dei brani più noti della gigantesca discografia della Berté, è stato ispirato dalla controversa storia d’amore della cantautrice con il tennista Adriano Panatta: nella versione originale compaiono i versi “a letto mi diceva sempre / non vali che un po’ più di niente”, sostituiti successivamente con un innocuo “e poi mi diceva sempre / non vali che un po’ più di niente”.

Un brano solo in apparenza banale ma che risulta ancora attuale: la violenza psico-fisica subita dalla protagonista intende denunciare gli uomini che vedono le donne come un “oggetto” da usare a loro piacimento e che, dietro ad occhi dolci e frasi d’amore, nascondono un carattere violento e dispotico. In questo senso vanno letti gli altri emblematici versi “che strano uomo avevo io / mi teneva sottobraccio / E se cercavo di essere seria / per lui ero solo un pagliaccio”.

La voce accorata e potente di Loredana si sposa alla perfezione con tutto questo: “Sei bellissima” è un fulmine a ciel sereno che arriva a metà degli anni ’70, abbracciando le tematiche del movimento femminista e diventando il grido di tutte quelle donne che intendono emanciparsi e avere una piena autonomia rispetto agli uomini, per rivendicare così la propria libertà, i propri diritti e le proprie scelte.

di Luca Nebbiai

Potrebbe piacerti anche