La top five dei “tormentoni” estivi del 2021

di Dalila Giglio

Da ormai diversi anni, estate fa rima con “tormentone”, musicalmente parlando: da maggio sino a settembre -a volte anche ottobre- le nostre orecchie sono, infatti, letteralmente bombardate da un numero sempre crescente di hit estive, concepite proprio per essere programmate a rotazione dalle emittenti radiofoniche nel corso della bella stagione.

A prescindere dal sentimento che ci anima nei loro confronti, che si tratti di amore o di avversione o di rassegnata tolleranza o di totale indifferenza, si tratta di una realtà con la quale fare i conti tutte le estati…e quindi…perché non provare non solo a prevedere quali saranno i tormentoni di quest’anno, ma anche a individuare i brani che meriterebbero di essere ricordati ripensando all’estate del ‘21, a prescindere dal loro andamento sul mercato?

Partiamo dai pezzi che hanno più chance di entrare nella top five dei tormentoni: le hit di stagione sono davvero moltissime, per cui fare delle previsioni potrebbe essere avventato…tuttavia, Salsa di J-Ax e Jake La Furia, Iko Iko di Justin Wellington, Malibù di Sangiovanni, Mille di Fedez feat. Achille Lauro e Orietta Berti e Un bacio all’improvviso di Rocco Hunt e Ana Mena sembrano, al momento, le canzoni con maggiori probabilità di agguantare le prime 5 posizioni di una fantomatica classifica dei tormentoni del 2021. Da tenere d’occhio, però, ci sono anche Loca di Aka7even,  Che sogno incredibile di Emma Marrone e Loredana Bertè, Ma Stasera di Marco Mengoni.

Venendo, poi, alle canzoni estive più interessanti uscite sino ad oggi, meritevoli perlomeno di un posto al sole, faremmo ricadere la scelta sulle seguenti 5:

Never going home -Kungs

Un irresistibile pezzo dance del dj e produttore francese Kungs, ascoltando il quale è impossibile star fermi e non desiderare di “ballare fino al mattino” …il brano gode di una buona programmazione radiofonica e, se anche non dovesse rientrare tra i “tormentoni” più ascoltati, non mancherà di certo di animare le serate ballerine (che pare riprenderanno a breve) dell’estate.

Cinema – Samuel e Francesca Michielin

Un tormentone di classe, dalle atmosfere “subsoniche”, accompagnato da un video ironico e divertente; le voci di Samuel e Francesca si sposano perfettamente, dando vita a un brano molto gradevole.

Leave the Door Open – Silk Sonic

Bruno Mars, se non esistesse, bisognerebbe inventarlo: con Anderson Paak, col quale ha dato vita al duo Silk Sonic, ha scritto questo bellissimo brano, ricco di suggestive atmosfere soul anni ’70. Da sentire e risentire.

Only you – Gims feat. Dhurata Dora

Molto attivo e amato soprattutto in Francia, in Italia è conosciuto principalmente per il pezzo Est ce que tu m’aimes?, che lo ha portato anche in tour nel nostro paese. Torna con un album dal titolo bellissimo, “Les vestiges du fleau”, in cui alterna brani prettamente hip hop a brani con sonorità più pop. In questo pezzo, molto piacevole, seppure non ai livelli delle sue canzoni più famose, duetta con una giovane cantante di origine albanese. Da non perdere se amate la lingua e le sonorità francesi.

Falene – Michele Bravi e Sophie and The Giants

Un brano estivo ma anti-tormentone, che si ripromette di essere un inno alla diversità e all’accettazione, nel quale le persone sono paragonate ad animali notturni. Una canzone profonda con un buon ritmo e due voci splendide.

0

Potrebbe interessarti