MANNARINO: tappa romana per il tour di “V” – Photogallery

di Alessia Andreon

Il tour di MANNARINO ha fatto tappa all’Atlantico di Roma ed è stata l’occasione per ascoltare per la prima volta nella Capitale, dal vivo, “V” (Polydor/Universal Music Italia), l’ultimo progetto discografico dell’artista.

Era lì per noi Andrea Melaranci

MANNARINO prosegue il suo tour, partito il 24 aprile al Bliss dell’Aquila e che ha già collezionato diversi sold out.

PROSSIME DATE:

  • Lunedì 30 maggio 2022| Firenze @Tuscany Hall
  • Martedì 31 maggio 2022 | Firenze @Tuscany Hall
  • Giovedì 11 agosto 2022 | Locorotondo (BA) @Locus Festival
  • Sabato 03 settembre 2022 | Catania @Villa Bellini
  • Mercoledì 28 settembre 2022 | Verona @Arena di Verona

I biglietti sono disponibili sul sito www.bitconcerti.it su www.ticketone.it 

LA SCALETTA

  • Tamburi
  • Africa
  • Fiume nero
  • Agua
  • Apriti cielo
  • L’impero
  • Cantaré
  • Ballababylonia
  • Serenata lacrimosa
  • Tevere Grand Hotel
  • Scetate vajo’
  • Vagabunda
  • Arca di Noè
  • Bandida
  • Paura
  • Statte zitta
  • Me so’ “mbriacato

Prodotto dallo stesso MANNARINO, registrato tra New York, Los Angeles, Città del Messico, Rio De Janeiro, l’Amazzonia e l’Italia e il coinvolgimento – su alcuni brani – dei produttori internazionali Joey Waronker (Beck, REM, Atoms for Peace) e Camilo Lara (Mexican Institute of Sound) oltre che di Tony Canto e Iacopo Brail Sinigaglia, l’album è un invito ad appellarsi alla saggezza ancestrale degli esseri umani.

Un disco che parla le lingue del mondo, intriso di suoni di foresta e voci indigene registrate in Amazzonia.

Mannarino va alla ricerca della sorgente tribale e atavica dell’umanità, proposta come unico e potente antidoto contemporaneo alla brutalità del disumano.

Natura, patriarcato, animismo, femminilità, rapporto uomo-donna, sono questi solo alcuni dei temi affrontati dal cantautore nel disco più politico e visionario della sua carriera dove l’amore, l’irrazionale e un senso magico della vita diventano strumenti reali di decolonizzazione del pensiero e di resistenza umana.

Il disco è stato anticipato dai singoli “Africa” e “Cantarè”.

LEGGI ANCHE: Mannarino, tre date al Tuscany Hall di Firenze
0

Potrebbe interessarti