Bono si scusa per gli episodi di maltrattamenti e molestie a One Campaign: ‘Sono molto dispiaciuto, mi scuserò di persona con le vittime’

Il leader degli U2 Bono ha diffuso un comunicato ufficiale riguardo lo scandalo che a colpito la società benefica da lui cofondata nel 20014, One Campaign, l’ente per la lotta alla povertà nei paesi in via di sviluppo i cui dipendenti sono stati oggetto di vessazioni e molestie, anche di carattere sessuale.

Di seguito parte del testo del comunicato.

“Siamo tutti molto dispiaciuti. Odio il bullismo, non lo sopporto. Le sopraffazioni ai danni delle persone più povere nei paesi più poveri sono la ragione per la quale abbiamo fondato One Campaign. Per questa ragione scoprire, lo scorso novembre, l’esistenza di episodi di sopraffazione nei nostri uffici di Johannesburg ha fatto infuriare sia me che gli altri componenti del consiglio di amministrazione di One Campaign. Vi chiederete, quindi, il perché di questo comunicato”.

“Io e il mio staff avevamo timori riguardo la bassa moralità e la cattiva gestione di quell’ufficio, ma nulla che superasse la linea dell’inaccettabile”, prosegue Bono nella dichiarazione: “Mi hanno assicurato che tutte le mie preoccupazioni erano state prese in carico da chi di dovere. Sono grato a Gayle Smith, il nuovo ad di One Campaign già a capo dell’agenzia americana per lo sviluppo internazionale, di aver preso l’iniziativa quando le cose hanno iniziato a mettersi davvero male. Benché le accuse di soprusi riguardino una singola persona – una dirigente in passato dipendente della African Development Bank e della Banca Mondiale – la guida della società non è stata in grado di proteggere i suoi impiegati, e sento di dovermi prendere delle responsabilità in merito. Se i nostri dipendenti accetteranno, mi piacerebbe incontrarli e scusarmi con loro di persona. One Campaign non è né una società governativa né una società quotata, ma abbiamo il dovere di assicurare ai nostri dipendenti i più alti standard che l’opinione pubblica si aspetti”.

2018-03-11T21:52:14+00:00 11 marzo 2018|News|0 Commenti