MASSIMO PRIVIERO in tour per presentare “Essenziale”

di Alessia Andreon

MASSIMO PRIVIERO è in tour per presentare il nuovo album “Essenziale”.

Si tratta del quindicesimo disco dell’artista veneto, ma milanese di adozione, uno degli esponenti più puri, che in trenta anni di attività e migliaia di concerti, continua a portare alto il vessillo del rock’n’roll italiano.

Con un tour in continuo aggiornamento, Massimo Priviero torna questa estate nella dimensione a lui più congeniale: quella del live.

L’ occasione sarà quella di ascoltare sia i brani di “essenziale” l’ultima fatica discografica, che il meglio della produzione di questo infaticabile artista, sui palchi da oltre trent’anni.

MASSIMO PRIVIERO “ESSENZIALE TOUR” 2022
  • 23/06/2022 – Cartigliano (VI) – Giardini Villa Cappello
  • 25/06/2022 – Isola Del Liri (FR) – Parco Cartiere Meridionali, via Borgonovo 
  • 30/06//2022 Jesolo (VE) – “La poesia nella musica d’autore” – Piazza Marconi 
  • 04/07/2022 Spilimbergo (PN) – Rassegna Folkest
  • 15/07/2022 Vernante (CN) – Piazza dell’Ala 
  • 21/07/2022 Fiorenzuola d’Arda (PC) – rassegna “Dal Mississipi al Po – Piazza Molinari
  • 22/07/2022 Pratovecchio Stia (AR) – Rassegna “Naturalmente Pianoforte” – Piazzale del Lanificio
  • 23/07/2022 Ternate (Va) – Parco Berrini – Buscadero Day 
  • 28/07/2022 Rosà (VI) c/o Parco delle Rose
  • 09/08/2022 Sirolo (AN) – Piazzale della Repubblica 
  • 30/08/2022 Sirolo (AN) – Premio Enriquez -Teatro Cortesi
ESSENZIALE” – IL DISCO

Un lavoro intimo e profondo, dieci brani (+ 2 bonus tracks) che descrivono quella che è la personale visione di un artista con oltre trent’anni di carriera e quindici album alle spalle. “Essenziale” non è un titolo casuale; è un disco che si spoglia delle chitarre elettriche – salvo poche eccezioni – e che vuole esserlo nelle intenzioni, nei messaggi dei testi, con i quali Priviero descrive, senza mezze misure, la necessità di realtà, di concretezza, di umanità.

MASSIMO PRIVIERO descrive “ESSENZIALE”

“Ho iniziato a scrivere e poi a incidere nella primavera 2020. Quel che è accaduto lo sappiamo bene. Comporre e registrare nuove canzoni inedite è stato quasi naturale.

Per strada, mi accorgevo che tutto aveva un unico e preciso filo conduttore.

Fossero storie più difficili da tradurre e più intense, fosse individuale esistenzialismo, fossero visioni del mondo o dichiarazioni di valori, tutto aveva un ipotetico filo rosso, una “forza di vivere”, concetto che potrebbe coincidere col titolo dell’album.

Tutto quel che ascoltate è stato pensato “chitarra e voce”, a cui si sono aggiunti alcuni suoni, strumenti e arrangiamenti “essenziali” ma necessari per tradurre meglio quel che avevo in anima.  

I temi del disco sono quelli nei quali credo, in questa fase della mia vita, così come sono il mio modo di vedere e di stare al mondo.”

MASSIMO PRIVIERO – BIOGRAFIA

MASSIMO PRIVIERO nasce a Jesolo (VE) e si laurea in Storia Contemporanea presso l’Università di Venezia.  Dall’ascolto e dall’amore per il folk, il blues e il rock prendono forma le sue prime canzoni. Trasferitosi a Milano a fine anni ’80, dopo aver firmato per Warner Music, nel 1988 pubblica l’album d’esordio “San Valentino”.

Nel 1990 esce “Nessuna resa mai”, prodotto da “Little” Steven Van Zandt, chitarrista e sodale di una vita di Bruce Springsteen, con la partecipazione, nell’album, di alcuni membri della PFM. In quegli anni Priviero è anche impegnato socialmente come testimonial di “Sos Racisme”, contro ogni forma di razzismo. 

Nel 1992 pubblica “Rock in Italia”, con alcuni brani prodotti da Massimo Bubola. Seguirà “Non mollare” (1994), poi “Priviero” (1998), prodotto da Lucio “violino” Fabbri. 

Dal 2000 ad oggi

Nel 2000 esce “Poetica”, nel 2003 “Testimone” e nel 2006 “Dolce Resistenza” con la collaborazione del chitarrista Alex Cambise che lo affiancherà per molto tempo. In “Rock & Poems”, 2007, Priviero reinterpreta grandi classici anni ’60-’70: da Dylan a Waits, Fogerty ed altri. Nel 2009 esce l’antologia “Sulla strada” pubblicata in vari paesi europei, come altri suoi precedenti lavori.

Nella primavera 2010 esce il primo live CD-DVD intitolato “Rolling Live”. 

Lo stesso anno viene pubblicata la sua biografia, a cura dello scrittore-giornalista Matteo Strukul dal titolo: “Nessuna resa mai. La strada, il rock e la poesia di Massimo Priviero”.

Priviero è anche protagonista di spettacoli di musica e teatro civile, tra cui “Dall’Adige al Don” con lo scrittore Roberto Curatolo, “Storie dell’altra Italia”, firmato con i Gang e a Daniele Biacchessi fino al più recente “Migrazione” con l’attore Giovanni Giusto, ispirato all’emigrazione italiana nel mondo. 

A fine maggio 2012 esce l’album “Folkrock”, realizzato con il violinista Michele Gazich, un viaggio acustico che rilegge classici della musica internazionale. Nel settembre del 2013 pubblica “Ali di libertà”, album di inediti in bilico tra folk e rock d’autore, e chiude il lungo tour che segue con un sold out all’Alcatraz di Milano.

A fine 2014 pubblica Terra e pace” con la band di musica etno-popolare dei LUF, le più celebri melodie della tradizione alpina. Nell’ottobre 2015 esce “Massimo”, doppio CD+ DVD live. 

Videoclip

“Redenzione”

Ottiene importanti riconoscimenti di pubblico e critica, come il Premio Lunezia e il Premio Enriquez.

A fine 2017 esce “All’Italia”, un concept-album che rende omaggio a storie di italiani di ieri e di oggi, con un’anteprima di presentazione al Premio Tenco di quell’anno. Seguirà un lungo tour in Italia e all’estero che termina a Città del Messico, invitato dall’Università e dall’Istituto di cultura italiano.

A fine 2018 celebra 30 anni di carriera al Teatro della Triennale di Milano. Le canzoni di “All’Italia” diventano colonna sonora del docufilm “Italia Addio non tornerò”, diretto da Barbara Pavarotti, con anteprima al Senato della Repubblica, proiezioni in vari istituti di cultura italiana nel mondo e programmato nelle reti Mediaset.

Nello stesso periodo, scrive il libro “Amore e Rabbia”, pubblicato nel 2019 da Vololibero Edizioni.

Il 1° ottobre 2021 è uscito ‘”Essenziale”, il suo nuovo album. Dal disco sono stati estratti due singoli, “Redenzione” e “Tutte le volte”.

0

Potrebbe interessarti