“Sincero” di Bugo e Morgan meritava più attenzione

di Paola Pagni

Volevo fare il cantante

Delle canzoni inglesi

Così nessuno capiva che dicevo

cit. Bugo e Morgan

Sono giorni che canticchio questo ritornello di Bugo e Morgan , nonostante trovarlo in radio sia difficile come trovare un parcheggio libero in centro città.

È una parte del testo di “Sincero“, la canzone portata da Bugo e Morgan a Sanremo, diventata suo malgrado , protagonista di una surreale querelle avvenuta in diretta, sul palco, davanti a milioni di spettatori increduli.

Una canzone, che era già ultima dal primo giorno , polemiche escluse ; una canzone insomma già passata in secondo piano forse sovrastata da performance e voci molto più prorompenti.

Come se non bastasse , arriva l’irriverente rivisitazione di Morgan a dargli un calcio , anche se , diciamolo, nella sua versione “anti-Bugo” conquista il web in maniera epica.

Così, partono meme, grafiche , vignette e chi più ne ha più ne metta, che ancora una volta si concentrano solo su quanto successo all’ Ariston, e alla canzone ormai, chi ci pensa più.

Ma “Sincero” non si sarebbe meritata un giudizio diverso, slegato dalle polemiche e dai litigi?

La verità è che Bugo e Morgan avevano fatto una canzone che funzionava, e avrebbe funzionato soprattutto dopo Sanremo.

Su You Tube ha superato i due milioni di visualizzazioni e ,se l’ascolti 3 volte , il ritonello non ti esce più dalla testa .

Non solo : alla quarta volta inizi a battere le mani,

alla quinta ti dimentichi di tutto il circo mediatico ,

alla sesta vorresti riaprire il televoto.

Bugo e Morgan a Sanremo
Il momento della “rivisitazione”

Il “Che Succede ?” di Morgan, (pronunciato con il candore di un cascatore dal pero professionista ndr) ci farà ridere per i prossimi 3 mesi , ma la canzone di Bugo sarebbe da cantare ogni mattina andando al lavoro .

Bugo e Morgan avevano fatto centro, con un arrangiamento stiloso ed un testo tutt’altro che banale.

Quanti soggetti quotidiani riusciamo a riconoscere in questo testo?

Da chi “la foto profilo buongiorno e buonasera” a chi ” Abbassa la testa, lavora duro ” fino a ” Mangia bio, nei piatti in piombo “; quanti di queste immagini ci sono familiari?

O forse siamo proprio noi.

Ma c’è di più: in questa canzone si percepisce l’ispirazione di Morgan (artista a cui abbiamo già dedicato più di un approfondimento), quel sound a tratti nostalgico ed in altri futuristico, tipico delle sue produzioni già dai tempi dei Bluvertigo ;

allo stesso tempo emerge lo stile di Bugo, delicato ma tagliente come un film neorealista di Luchino Visconti.

Insomma un pezzo in equilibrio, che per ironia della sorte, bilancia il totale disaccordo in cui si sono trovati i suoi autori sul palco dell’Ariston.

Per questi motivi “Sincero” non merita di essere sprecata e vi invito ad ascoltarla ancora, mettendo da parte tutte le strambe associazioni che si trovano sul web.

Dite la verità, piace di più anche a voi?

0

Potrebbe interessarti