Tupac, l’omicidio del rapper diventa una docu-serie

Da lunedì 24 settembre arriva in esclusiva su Sky, sul canale Crime+Investigation, la docu-serie in sei episodi che racconta la storia e le indagini dell’assassinio di Tupac Shakur.

Tupac Shakur, stella del rap della West Coast, è stato assassinato a soli 25 anni nella notte del 7 settembre 1996 a Las Vegas in una sparatoria che tutt’oggi, a 22 anni dall’accadimento, non ha ancora trovato giustizia. L’artista è poi morto il 13 settembre in ospedale, in seguito alle ferite riportate sul corpo.

Un omicidio ancora irrisolto, un caso ancora aperto e pieno di misteri quello che andrà in onda su Crime+Investigation in una docu-serie articolata in sei puntate. L’esclusiva del canale 119 di Sky ci sarà in prima visione assoluta a partire da lunedì 24 settembre alle 22.00.

La docu-serie racconta proprio la riapertura del caso fortemente voluta dalla madre dell’artista afro-americano, Afeni Shakur. Una lotta quella della signora, che non si da pace per la fine del figlio ed è decisa a dargli giustizia. Spetterà al detective Crump e alla giornalista Stephanie Frederic provare a riaprire le indagini, riesaminare gli indizi, interrogare nuovi testimoni, insomma a ricostruire l’omicidio e la vita di Tupac.

Una vita ricca di soddisfazioni e successi discografici quella di Tupac, ma anche di numerosi problemi con la legge e rapporti ostili con i rapper dell’East Coast. Con oltre 85 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, Tupac è considerato il rapper più grande e più influente mai esistito, nonostante la breve carriera musicale e la precoce scomparsa.

Isabella Insolia

Sognatrice ad occhi aperti. Non ha mai voluto fare la ballerina o la velina. Le parole sono il suo mestiere, la musica il suo pane quotidiano. Scrive per passione, nella sua borsa non manca mai lo spirito critico, a volte sarcastico e a volte pungente. E’ in costante ricerca del bello.

2018-09-20T17:57:31+00:00 20 settembre 2018|News|0 Commenti