The Presence of the Past: il cofanetto definitivo dei milanesi Lacuna Coil

di InsideMusic
La band milanese, guidata dalla bella Cristina Scabbia, ha annunciato la pubblicazione, per il 2 febbraio, in occasione del ventennale di attività, di un esclusivo cofanetto contenente tutti gli album finora pubblicati.

Il quintetto alternative metal, reduce dal recentemente pubblicato (2016) Delirium (per Century Media Records), era stato impegnato nel 2017 nel tour promozionale dell’album, che aveva toccato Nord America ed Europa, in compagnia degli Halestorm. L’album era stato recepito dalla critica musicale in modo entusiastico, e fondeva la vena metal ed aggressiva di Dark Adrenaline con il sound più gothic di Karmacode, lavoro che li portò alla ribalta anche in italia grazie alla cover di Enjoy the Silence dei Depeche Mode ed al singolo Our Truth. Da Delirum, ben quattro singoli furono estratti: il promozionale The House of Shame, Delirium (di cui esiste un videoclip), Ghost in the Mist, e la splendida Blood, Tears, Dust.

Nel 2014, poco dopo l’uscita di Broken Crown Halo, se ne andarono ben due membri fondamentali della band: Cris “Pizza” Migliore e il batterista Cristiano “CriZ” Mozzati. Nel 2016, anche Marco “Maus” Biazzi decise di lasciare il gruppo, dopo circa diciassette anni. Dunque, della line-up originale, in Delirium erano rimasti solamente Cristina Scabbia, Andrea Ferro, e Marco Coti Zelati.

La nuova line-up dei Lacuna Coil, con le aggiunte di Ryan Blake Folden alla batteria e Diego Cavallotti alla chitarra, ha incredibilmente creato uno dei migliori album metal del 2017: Delirium infatti debuttò al numero 1 della classifica U.S. di ITunes, e al numero 2 della classifica Rock Top di Billboard U.S.

In occasione del ventennale, inoltre, Cristina Scabbia aveva annunciato la pubblicazione di un libro fotografico intitolato Nothing Stands on our Way, una biografia per immagini dell’incredibile viaggio della band italiana, giunta sul podio del metal mondiale. Il 19 gennaio a Londra si è svolto un concerto esclusivo for fans only, al fine di promuovere tale progetto.

 

Per i fan, e per i neofiti, però, la vera notizia è la pubblicazione di un cofanetto, sempre sotto l’egida della Century Media Records, contenente tutti gli album pubblicati finora, dal gotico In a Reverie fino all’ultimo Delirium, più bootleg, demo, pezzi rari, tutte le liriche e materiale esclusivo, per un totale di 13 cd: The Presence of the Past.

Risultati immagini per LACUNA COIL – The Presence of the past

Che dire, anche il terzo decennio dei Lacuna Coil si prospetta incredibilmente dark: rare sono le band in grado di mantenere uno standard qualitativo così elevato per così tanti anni.

Giulia Della Pelle

0

Potrebbe interessarti