Tananai al Fabrique di Milano: cosa abbiamo visto- Report e tracklist

di InsideMusic

Si è svolta il 16 maggio la prima delle due date al Fabrique del tour live 2022 di Tananai, alias Alberto Cotta Ramusino.

Dopo l’esperienza di Sanremo 2022 (partecipando sia tra le giovani proposte che tra i BIG), il cantante milanese si lancia in un lungo tour sempre in aggiornamento che toccherà tutta l’Italia.

Tananai parte con il botto: si presenta con l’energetica Maleducazione e il Fabrique sold out si scatena, cantando insieme a lui. “Spoiler, io qui ci volo” commenta osservando divertito il palco bagnato dall’acqua appena gettata al pubblico. La sua autoironia non riesce a nascondere l’evidente incredulità che prova nel sentire l’intero locale in fermento per lui.

Donald Renda alla batteria, Lucio Fasino al basso, Enrico Wolfgang e Leonardo Cavion alle chitarre lo accompagnano durante l’intera serata per proporre quasi tutto il suo repertorio.

Dopo aver rallentato un po’ il ritmo con il brano Calcutta, Tananai si abbandona al primo vero spoiler, avvicinandosi al mixer per introdurre Pasta che, ammette, “non so nemmeno se uscirà mai”.

Tananai, sempre con il sorriso sulla faccia, cerca molto l’interazione con il pubblico, e tra pezzi ai piedi del palco (o addirittura in mezzo al parterre, come durante l’esibizione di Saturnalia) e pause passate al mixer con una sigaretta, lo raggiungono gli amici/ospiti della serata. Insieme a Rosa Chemical interpreta Comincia Tu, la rivisitazione della nota canzone di Raffaella Carrà, già proposta nella Serata Cover del Festival di Sanremo 2022. A sorpresa spunta anche Fedez, con il quale ha collaborato per Le Madri degli Altri, brano presente nel suo ultimo album “Disumano”. Ovviamente, la sua presenza accende ulteriormente il pubblico, e Tananai ne approfitta per ricordare che “Lui è stata la prima persona a credere in me”. Fedez scende dal palco confessando di aver già scritto un altro pezzo insieme.

La serata sta per volgere al termine, ma Tananai non smette un secondo di guardare incredulo la folla di persone presenti, che gli dimostrano un affetto che va al di là dell’essere “il fenomeno del momento”.

L’encore di Sesso Occasionale e Baby Goddamn è la ciliegina sulla torta che serviva per concludere al meglio questo concerto davvero coinvolgente.

Steccate counter: 0. Alla faccia dell’ultimo posto di Sanremo!

La scaletta del concerto di Tananai al Fabrique di Milano:

  • Maleducazione
  • Volersi Male
  • Esagerata
  • Calcutta
  • Pasta
  • Baby Goddamn
  • Ichnusa
  • Saturnalia
  • Sunshine
  • Bear Grylls
  • Sesso Occasionale
  • Comincia Tu (ft Rosa Chemical)
  • Le Madri degli Altri (ft Fedez)
  • 10k Scale
  • Seno Sinistro
  • Giugno

Encore

  • Sesso Occasionale
  • Baby Goddamn

A cura di Gloria Marciotti

0

Potrebbe interessarti