Subsonica 8: abbiamo raccolto la sfida del #decifraicodici e siamo pronti a svelare la data di uscita del nuovo album.

I Subsonica sono tornati, e ce lo stanno dimostrando con tutto l’estro di cui sono capaci.
A quattro anni dall’uscita di “Una Nave In Una Foresta” – dopo una pausa solista per Samuel e Boosta con due album sul mercato – la band sabauda ha rispolverato la vecchia chimica e rimesso insieme i pezzi che, in questi ventuno anni, li ha consacrati eccellenza nostrana. Insomma i Subsonica hanno in serbo per noi il loro ultimo album, l’ottavo, e stanno creando pathos fra i loro fan.

Cos’è successo nel frattempo in questi anni di assenza della band dalle scene? Boosta ha pubblicato nel 2016 “La Stanza Intelligente”, un  album molto intimistico lasciato cantare da altri (tredici brani per undici featuring), ha fatto il professore ad “Amici” e l’inviato a “Quelli che il calcio”. Seguito a ruota da Samuel che nel 2017 ha pubblicato “Il Codice della Bellezza”, con il  singolo trainante “Vedrai” che gli ha regalato la prima partecipazione in solitaria al Festival di Sanremo, a cui è seguito un tour in cui si è reso conto che erano lontanissimi i tempi dei sold out della sua band.
Insomma una pausa non proprio gloriosa, ma – come si dice – la lontananza spegne i fuochi piccoli e intensifica quelli grandi, e questo dei subsonica è un incendio divampato due decenni fa, che (per fortuna) non accenna a placarsi,ma tende sempre di più a diffondersi.

Ma siamo nel 2018, cos’è la  musica senza un minimo di hype? Così i Subsonica hanno lanciato una sfida ad enigmi, sia per aumentare l’attesa che lievita intorno a questo prodotto discografico, sia per usare il termometro di gradimento nei confronti dei fan, che da questi “scivoloni” dei due subsonici membri potevano sentirsi non rappresentati e quindi lontano dalla loro poetica. Demo pronto, prodotto a Londra da una giovane producer italiana, già nota alle scene per aver catturato le simpatie e quindi aver curato anche la produzione di Bjork, è il momento di buttare in pasto al pubblico questi indizi.
Un viaggio nel tempo quello in cui conducono i cinque, una specie di gioco di ruolo a base di “Mission” utili per passare al livello successivo.
Noi lo abbiamo fatto e lo documenteremo per voi. E alla fine vi diremo (forse) anche la data di uscita di #subsonica8.
Missione 1 || www.subsonica8.it : “Capta il submessaggio”. Inserire mail e richiedere coordinate per proseguire il gioco. Necessarie ventiquattr’ore per la ricezione del codice segreto.
Missione 2 || Decifrare i messaggi della subdimensione attraverso indizi logici e matematici, talvolta anche astronomici, che regalano ai fan numerosi grattacapi (per poi scoprire che gli indizi sono già nel segnale, e sono numerici).
14 maggio, un video con  una serie di messaggi proiettati recita così: “Nel 1996 erano in anticipo sui tempi, ora quell’anno è arrivato, il satellite OPTUS R-DODICI – receveing signal – corrumpt data – no signal. Nel 2018 tutto ricomincia.”  Cosa succedeva nel 1996? I Subsonica si apprestavano a nascere, è datato 1997 il loro primo, omonimo  album.
18 maggio, questo segnale viene completato: “Break break, India Sierra ad Alfa Mike Uniform. Raga sono un po’ in ritardo, ho beccato una pioggia di meteoriti, dove ci si becca?. Qui Subsonica Torre, Alfa Mike per India Sierra. Lascia l’orbita per il rientro al campo che stima in dieci giorni, nove ore e nove minuti!”.
28 maggio (esattamente dieci giorni dopo): “Allineamento riuscito”, ecco i cinque che in un video sincronizzano gli orologi per ritrovarsi nel punto stabilito dalla torre di controllo (non a caso Davide Boosta Dileo è un aviatore).
14 luglio (Missione completata al 95%) trenta secondi di “Aurora Sogna”: “La magia del numero  OTTO esprime il mistero di un tempo  che talvolta gira su se stesso. Bisogna farsi trovare pronti. Proprio come ora che la missione uno è completata e un varco si è aperto permettendoci di salutare una figura familiare. E di conoscere meglio  guardando un nuovo video che forse esisteva già prima. In qualche altra dimensione”.
16 luglio: i veri indizi (numerici) iniziano a palesarsi in foto e capture dei cinque musicisti:
a. L’alterego di Samuel a Londra: “Tra le pieghe dell’universo ho incontrato un mio alterego che in una Londra forse ancora più british, era un indagatore formidabile. Non sbagliava mai quando era l’ora si scoprire l’assassino!”. Hastag su “ora” e alle spalle il Big Ben segna le OTTO.
b. Il clone matematico di Enrico Matta: “Mi hanno sempre affascinato i numeri palindromi, simbolo perferro di simmetria spaziale. Tanto che il mio clone matematico ha contribuito alla definizione della formula di generazione di numeri palindromi in base 10. Sapete fra l’altro qual è il numero palindromo più piccolo che si ottiene con n e k uguali ad UNO?”.
c. L’alterego calciatore e fisico teorico di Boosta: “Data l’infinita variabile di mondi possibili, in uno certamente questi mondiali li abbiamo vinti noi. Come è certa la possibilità che in un altro mondo, un altro come me, con la maglia ZERO subentrando dalla panchina, abbia contribuito allo storico triplete della Longobarda. Perchè questa è la meraviglia della fisica quantistica. Io amo la fisica dei quanti. Non importa quanti siano!”.
d. Un suonatore di gong in India Luca Vicini Vicio: “Innumerevoli strade ed infiniti universi, in uno dei quali mi trovo a vivere immerso nella meditazione a suonare il gong. UNO,  in particolare.”
e. Un alterego insegnante di  matematica di Max Casacci: “La funzione è semplice, la variabile non c’è. Anzi c’è ed è facile soprattutto per me che in una dimensione parallela insegno mate. Ma voi ce la potete fare ugualmente. Dai.” E sullo sfondo una lavagna con una equazione “3(x + 4)  = 78 (Approssimativamente potrebbe sembrare ventidue il risultato, ma se la variabile non c’è x diventa l’operatore matematico per e non l’incognita. Indi per cui tre per quattro DODICI!)

Insomma se non ci è dato sapere quale sarà l’effettivo nome dell’album, anche se tutto lascia presagire che si chiami semplicemente OTTO, ciò che pare essere certa è la data della sua immissione in commercio: DODICI – UNO ZERO – UNO OTTO (12/ 10/18).
Sarà davvero così? Staremo a vedere.

A cura di Fabiana Criscuolo

Fabiana CriscuoloFabiana Criuscuolo

Social Addicted. Sceneggiatrice su Whatsapp. Esperta in drammi sentimentali, pizze, panini e piadine. Sempre in bilico fra le due passioni: la ricerca scientifica e il giornalismo. Penna cinica del web appassionata di musica, arte e viaggi.

2018-07-17T17:02:11+00:00 17 luglio 2018|Approfondimenti e Curiosità, News|0 Commenti