Steve Hackett – il ritorno dell’ex Genesis con At The Edge of Light

Dopo il successo di “The Night Siren” del 2017 (#22 in Germania e #28 in UK) torna il leggendario STEVE HACKETT con un nuovo album di inediti. Il 25 gennaio 2019 sarà pubblicato ancora una volta su InsideOutMusic “At The Edge Of Light”, 10 brani in cui l’ex-Genesis unisce svariati generi musicali, dal rock progressivo ad orchestrazioni epiche, dalla world music alle atmosfere più riflessive il tutto miscelato con lo stile inconfondibile di Steve Hackett.

Ecco Tracklist e Artwork di At The Edge of Light di Steve Hackett
steve hackett at the edge of light
  1. Fallen Walls and Pedestals
  2. Beasts In Our Time
  3. Under The Eye of the Sun
  4. Underground Railroad
  5. Those Golden Wings
  6. Shadow and Flame
  7. Hungry Years
  8. Descent
  9. Conflict
  10. Peace
“At The Edge Of Light” è stato registrato nello studio personale di Steve e in diverse località di tutto il mondo. Vedrà la partecipazione di numerosi artisti internazionali tra cui Durga e Lorelei McBroom (ex-coriste dei Pink Floyd), i batteristi Nick D’Virgilio (Spock’s Beard) e Simon Philips (Toto), il suonatore di sitar Sheema, il percussionista Gulli Briem, il suonatore di tar Malik Mansurov e il bassista Jonas Reingold (The Flower Kings, The Sea Within). Inoltre come ospiti speciali ci saranno Paul Stillwell al didgeridoo, Rob Townsend al sax, clarinetto e duduk, Amanda Lehmann alle voci, John Hackett al flauto, Gary O’Toole alla batteria, Roger King e Ben Fenner alle tastiere, Dick Driver al contrabbasso, e Christine Townsend a violino e viola, il tutto curato e registrato da Roger King.
Steve Hackett ha affermato: “In questi tempi pericolosi, le omnre profonde sembrano perfino più affilate del solito, e ci ritroviamo ad essere al confine della luce.Il contrasto fra oscurità e luce si fa strada ondeggiando per tutto l’album in molti mondi,partendo dal Bene che combatte il Male attraverso lo scambio degli opposti di luce e buio che si combinano tramite la magia di svariate culture, passando per quei ritmi che sembrano battiti del cuore per le tribù Indiane. Infine, l’album abbraccia la necessità di connettere tutte le culture e le forme musicali per celebrare la meraviglia dell’unità in questo mondo diviso.”
Steve Hackett è riconosciuto come uno dei più riconoscibili e migliori chitarristi nel mondo rock, attraverso la sua carriera con i leggendari Genesis dei quali ha fatto parte dal 1971 al 1977 ed una carriera solista dopo ciò; la sua influenza ha plasmato l’intero progressive successivo. At The Edge of light sarà il 26esimo album in studio della carriera solista di Hackett, iniziata nel 1975 con Voyage of the Acolyte.

2018-10-26T11:29:16+00:00 26 ottobre 2018|News|0 Commenti