SELTON: “SANGUE LATINO” feat. Ney Matogrosso è il nuovo singolo estratto da GRINGO Vol.1

di Redazione Web

Prosegue per i SELTON il viaggio verso l’uscita – il 10 maggio – del loro settimo album in studio GRINGO Vol.1: dopo la prima anticipazione con i brani FATAL e MEZZO MEZZO, è il momento di quella che sarà l’opening track del disco, SANGUE LATINO che vede unirsi alla band di Daniel PlentzEduardo Stein Dechtiar e Ramiro Levy, un’icona della musica brasiliana, NEY MATOGROSSOIl brano, già disponibile in presave (https://island.lnk.to/sanguelatino), sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali a partire da questo mercoledì 24 aprile.  

Non è un caso che sia proprio SANGUE LATINO ad aprire il nuovo disco dei SELTONpubblicata nella versione originale dalla band Secos & Molhados nel 1973, di cui Matogrosso è stato la voce principale, torna più di cinquant’anni dopo in un’inedita versione italo-brasiliana.

Due generazioni a confronto, due storie a confronto, un brano e una collaborazione così importanti per i SELTON da meritare il primo posto nella tracklist di quello del primo volume di GRINGO:

“Un evergreen brasiliano. ‘Sangue Latino’ – racconta la band – è stato il brano manifesto della band Secos & Molhados, che negli anni 70 è diventata famosa grazie ad un mix tra musica popolare e psichedelia. In questa versione italo-brasiliana, la voce di Ney Matogrosso, cantante originale del brano, è come una benedizione per noi che siamo cresciuti con la loro musica che risuonava nelle casse del salotto di casa. Si capiva che quella voce così particolare arrivava da altri tempi, da un’altra generazione, ma in qualche modo non ha mai smesso di suonare attuale, urgente. L’idea di adattare il testo in italiano è venuta in sogno a Ramiro e così ne abbiamo realizzata una nostra versione anche per confermare la leggenda che i sogni a volte diventano realtà”.

Il titolo stesso del brano, SANGUE LATINO, è per i SELTON una dichiarazione d’intenti, espressione di un indissolubile legame con le proprie origini, punto di partenza per un lungo viaggio che li ha portati a girare per il mondo e trovare una nuova casa in Italia, a Loreto Paradiso, rimanendo sempre fedeli a se stessi pur evolvendosi, ricercando, crescendo. 

E in questo contesto che il pezzo in uscita mercoledì 24 aprile assume un significato ancora più importante: la collaborazione con NEY MATOGROSSO ha un’enorme valenza artistica per i SELTON

Matogrosso è stato tra i maggiori innovatori della scena artistica brasiliana, un pezzo di storia della cultura alternativa durante gli anni più repressivi della dittatura militare in Brasile, sempre all’avanguardia. Ed è anche a lui che i SELTON fanno riferimento nella loro ricerca di suoni e immaginari.

GRINGO Vol.1

GRINGO Vol.1, come si intuisce dal nome, sarà la prima parte di un doppio disco che inaugura per il trio un 2024 che si preannuncia ricco di musica. 

L’album sarà disponibile per Island Records/Universal Music Italia su tutte le piattaforme digitali e nei formati fisici: LP nero per tutti gli store ed edizione deluxe con LP trasparente e gli iconici Occhiali Paraluce disegnati nel 1953 da Bruno Munari (in collaborazione con Corraini Edizioni in esclusiva per lo shop Universal). Preorder disponibile al linkhttps://island.lnk.to/GRINGO-Vol1

Per i messicani i gringo sono gli americani.

Per gli argentini i gringo sono gli italiani.

Per gli italiani i gringo sono i cowboy.

In Perù se hai la pelle bianca, sei un gringo.

In Brasile tutti gli stranieri sono gringo.

Sono i SELTON stessi ad aggiungere un’ulteriore sfumatura di significato a questo titolo, spiegandone l’importanza, il ruolo in questo momento della loro vita e della loro attività artistica: 

“Volevamo fare un disco che suonasse Gringo. Ecco un altro significato della parola: in Brasile si dice così per descrivere qualcosa difficile da classificare, che sembra arrivato da un altro pianeta. E, dopo tanti anni, la nostra urgenza era quella di fare un disco che fosse rilevante innanzitutto per noi e che non fosse dunque soltanto ‘un altro disco dei Selton’. Per questo abbiamo deciso di usare il tempo a nostro favore e di tornare solo con qualcosa di importante da dire, qualcosa di ‘gringo’.” 

Per la produzione è stato coinvolto Ricky Damian, giovane professionista italiano fuorisede e fuoriclasse, come lo definiscono i SELTONvincitore di un Grammy Award per “Uptown Funk” di Bruno Mars, e braccio destro di Mark Ronson, trapiantato a Londra per inseguire il suo sogno: “anche lui è un gringo a modo suo“.

Con i SELTON ha registrato buona parte del disco nello Studio 13 di Damon Albarn e, tra sintetizzatori e strumenti provenienti da tutto il mondo, ha contribuito profondamente alla ricerca sonora del disco.

GRINGO è per i SELTON una personale rivoluzione “Siamo partiti da una cinquantina di canzoni – raccontano – per poi arrivare alle venti che erano per noi imprescindibili, e da lì abbiamo capito che sarebbe stato effettivamente un disco doppio, non bianco – come quello di chi da sempre li ispira – ma verde”. 

Il design della copertina monocolore verde è opera di Eduardo Dudu Stein Dechtiar, bassista e artista grafico della band. L’intenzione è semplice, ma ambiziosa: lasciare spazio soltanto alla musica, niente grafiche o altre idee che potessero distrarre da quello.

GRINGO Vol.1 sarà disponibile dal 10 maggio su tutte le piattaforme digitali e nei formati fisici LP singolo nero per tutti gli store ed edizione deluxe con LP trasparente e Occhiali paraluce disegnati da Bruno Munari in esclusiva per lo shop Universal, quest’ultimo frutto della collaborazione tra i SELTON e Corraini Edizioni: si tratta degli Occhiali Paraluce disegnati da Bruno Munari. 

Questo gesto è un omaggio alla sua immensa e raffinata arte, ancora oggi futuristica. Come Jannacci nella musica (primo incontro artistico e collaborazione dei Selton qui in Italia), Munari è stato uno dei personaggi milanesi capace di guardare al mondo con occhi nuovi e, di conseguenza, di influenzare la realtà stessa. 

BIO

I SELTON, originari del Brasile ma residenti da oltre un decennio a Milano, hanno scelto di allegare gli Occhiali Paraluce ad una delle versioni del disco in vinile, apportando un piccolo cambiamento: una striscia di acetato che colora il mondo intero di un verde “Gringo”.

Questa scelta rappresenta un invito a mantenere uno sguardo straniero, esterno, per non perdere mai la capacità di stupirci.

Inizia quindi il conto alla rovescia per l’uscita di GRINGO Vol.1 e per quello che sarà il primo appuntamento dal vivo in Italia: i SELTON sono stati infatti annunciati per sabato 25 maggio al Mi Ami, il festival milanese più atteso dell’anno, sul palco Champion, conosciuto dagli habituée della tre giorni come l’iconico palco della Collinetta. 

I Selton voleranno poi in Brasile per una mini-tournée che farà tappa a Rio De Janeiro, San Paolo e Porto Alegre per poi rientrare in Italia e proseguire con gli appuntamenti nei festival estivi.

TRACKLIST
  1. Sangue Latino (feat. Ney Matogrosso)
  2. Calma Cara
  3. Fatal
  4. Café Pra Dois
  5. Mezzo Mezzo
  6. Calamaro Gigante
  7. Maresia
  8. Loucura (feat. Marco Castello)
  9. Tears In The Swimming Pool
LEGGI ANCHE: SELTON – “FATAL” e “MEZZO MEZZO” escono questo mercoledì 10 aprile e anticipano il nuovo album “GRINGO – Vol.1”
0

Potrebbe interessarti