ROCK THE OPERA al Musart Festival Firenze: il rock in chiave sinfonica

di InsideMusic

Sabato 23 luglio torna al Musart Festival di Firenze “Rock The Opera”, il grande spettacolo in cui risplendono, in chiave sinfonia, i brani più amati di Pink Floyd, Metallica, Deep Purple, Queen e altri mostri sacri del rock mondiale.

Appuntamento alle ore 21,15 in piazza della Santissima Annunziata di Firenze. “Rock The Opera” si presenta in versione “Vol. 2”, cioè con un repertorio completamente rinnovato rispetto alla fantastica serata del 2019.
Sul palco salirà l’Orchestra della Toscana, impreziosita dai solisti della Prague Philharmonic Orchestra. La direzione sarà affidata a Friedemann Riehle, ideatore del progetto.

Tra i brani in programma “Love of My Life”, “Who Wants To Live Forever”, “The Show Must Go On” e “Under Pressur”e dei Queen, “Nothing Else Matters” dei Metallica, “Wish You Were Here”, “Comfortably Numb” dei Pink Floyd, “One” degli U2, “Thunderstruck” e “You Shook Me All Night Long” degli AC/DC, “Here I Go Again” dei Whitesnake.
La potenza delle canzoni originali si combina con il suono maestoso di un grande ensemble.

Sabato 23 luglio Musart Festival propone anche il concerto di Pietro Cantarelli, alle ore 21,30 al Chiostro di Levante della Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze (ingresso da via degli Alfani, 39): compositore, produttore e arrangiatore di lungo corso Pietro Cantarelli collabora da tempo con Tosca, Ornella Vanoni, Samuele Bersani…
Per Musart fuori città, Diana Winter in concerto al Teatro Romano di Fiesole: la cantautrice fiorentina presenterà brani dagli album “Escapizm” e “Tender Hearted” e, in anteprima, il nuovo singolo che uscirà a settembre.
Sempre sabato 23 luglio, al Cinema La Compagnia, dalle 20,15 quattro documentari della serie “33 Giri Italian Masters” di Sky Arte dedicati ai migliori album della musica italiana: “Latin Lover” di Gianna Nannini, “Su e giù da un palco” di Ligabue, “…Ma cosa vuoi che sia una canzone…” di Vasco Rossi e “Oro incenso & birra” di Zucchero. Introduce il giornalista e conduttore radiofonico Leonardo Canestrelli. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria sul sito https://bit.ly/33GIMasters.

PIETRO CANTARELLI 

Sabato 23 luglio alle ore 21,15 nel Chiostro di Levante della Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze (ingresso da via degli Alfani, 39).  Indimenticabile il sodalizio con Ivano Fossati. E poi, Mannoia, Gaber, Vecchioni, Guccini, Tosca, Cristiano De André… Sono solo alcuni senatori della canzone italiana a cui Pietro Cantarelli ha prestato il proprio estro di compositore, arrangiatore e musicista, alle tastiere o alla chitarra. Una montagna di riconoscimenti in bacheca. Tra i più recenti, il Premio “Giancarlo Bigazzi” e la Targa Tenco 2020 con “Ho amato tutto” scritta per Tosca. È docente della sezione Canzone dell’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, progetto di alta formazione della Regione Lazio e direttore artistico dell’Accademia Bolognese del Cantautore, a Bologna.

DIANA WINTER

Sabato 23 luglio alle ore 21,15 al Teatro Romano di Fiesole. Tra le migliori voci (e chitarre) della musica italiana, Diana Winter ha collaborato con Giorgia, Noemi, Toots Thielemans, Phil Gould, Mike Lindup e altri nomi noti della musica. Lo scorso giugno ha partecipato al grande evento benefico “Una, nessuna, centomila” – contro la violenza alle donne e per la parità di genere – suonando davanti a 100.000 persone. Attivissima anche sul fronte didattico, insegna canto pop al Saint Louis College of Music. Ha all’attivo due album a suo nome, “Escapizm” e “Tender Hearted”. Il prossimo settembre uscirà il nuovo singolo.

33 GIRI ITALIAN MASTERS

(dalle ore 20,15 – Cinema La Compagnia, via Cavour 50r)

Al Cinema La Comp

agnia continuano le proiezioni dei documentari “33 Giri Italian Masters” di Sky Arte dedicati ai grandi album della musica italiana: Sabato 23 luglio il giornalista e conduttore radiofonico Leonardo Canestrelli presenterà la serata “Gianna, Vasco e Liga: Rock Italia”: sotto la lente finiranno gli album “Latin Lover” di Gianna Nannini, “Su e giù da un palco” di Ligabue, “…Ma cosa vuoi che sia una canzone…” di Vasco Rossi e “Oro incenso & birra” di Zucchero. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria sul sito https://bit.ly/33GIMasters.

VISITE A LUOGHI D’ARTE

Dalle ore 20 alle 21,15 – si potranno visitare gratuitamente giardini, luoghi di culto e palazzi monumentali adiacenti a piazza della Santissima Annunziata. Tra questi la Chiesa di S. Francesco Poverino, il Giardino del Museo Archeologico, il Museo dell’Istituto Geografico Militare, la Basilica di SS. Annunziata, la Mensa della Caritas Diocesana di S. Francesco ed i Cortili Monumentali dell’Istituto degli Innocenti.

MOSTRA BECAUSE THE NIGHT

Springsteen, Madonna e Cremonini allo stadio Franchi. Jovanotti, Vasco, Morricone e gli Spandau Ballet al Mandela Forum…
I grandi concerti fiorentini degli ultimi 12 anni rivivono nell’edizione 2022 della mostra fotografica “Because the night”. Tutti gli scatti sono a firma di Marco Borrelli. La mostra è in programma fino al 26 luglio all’Ex Tipografia dell’Istituto Geografico Militare di Firenze (via Cesare Battisti 12, adiacente a piazza Santissima Annunziata). Per gli spettatori degli spettacoli serali, la mostra è aperta dalle 20 alle 21 con ingresso libero e riservato.

Musart Festival

Musart è il festival che abbina grandi nomi dello spettacolo al fascino secolare di Firenze, in programma dal 13 al 26 luglio 2022. Sul palco principale di piazza della Santissima Annunziata saranno di scena Roberto Bolle, LP, Riccardo Cocciante, Achille Lauro, Vinicio Capossela, Goran Bregovic, Rock The Opera, Steve Hackett e Dado Moroni.
Musart Festival è prodotto da associazione culturale Musart in collaborazione con Istituto degli Innocenti e Università degli Studi di Firenze. Main Supporter Fondazione CR Firenze, con il contributo di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze-Estate Fiorentina 2022, Toscana Promozione Turistica ed il sostegno di Publiacqua, Chianti Banca, Unicoop Firenze, Sammontana, Findomestic e Ruffino. Media Partner Destination Florence. La direzione artistica è a cura di Stefano Senardi.

0

Potrebbe interessarti