Renato Zero: 7 iconiche copertine dei suoi dischi storici

di Paola Pagni

Tante, belle e indimenticabili : come le sue canzoni, anche le copertine dei dischi di Renato Zero non possono passare inosservate.

Che siano 33 o 45 giri, CD o Cassette , sfido chiunque a non riconoscerne almeno una ed a guardarla pensando ad un ricordo che gli fa venire in mente.

Lo ammetto, io non sono mai stata una “sorcina”, però fin da bambina ero affascinata da quelle copertine che vedevo negli storici negozi di dischi sui corsi principali delle città; e poi diciamo la verità, alcune di queste immagini sarebbero da incorniciare!

Le 7 più iconiche copertine di Renato Zero

La coscienza di Zero – Con questo album Zero pubblica una raccolta (doppia in vinile, singola in CD) di inediti, scritti tra il 1977 e il 1990, alcuni dei quali rielaborati e riarrangiati

Ero zero -il sesto album di Renato Zero, pubblicato nel 1979 e per la prima volta raggiunge la prima posizione negli album più venduti

Soldi– era la sigla di Fantastico nel 1982…forse non la sua migliore canzone, ma quanto era bello quel vestito?

Zerofobia – il quarto album di Renato Zero, pubblicato nel 1977 a cui fece seguito lo Zerofobia Tour

Zerolandia – il quinto album del cantautore  pubblicato nel 1978 al quale fece seguito un tour denominato appunto Zerolandia Tour.

No! Mamma! No! – il primo album di Renato Zero, pubblicato nel 1973.

Tregua –  il settimo album di Renato Zero, pubblicato nel 1980 e ripubblicato nel 2010

0

Potrebbe interessarti