Ci sono indizi che gli AC/DC stiano lavorando al seguito di Rock or Burst del 2014 col batterista Phil Rudd, che è stato cacciato dalla band nel 2015 e rimpiazzanto con Chris Slade dopo che l’altro fu arrestato per possesso di droga e, aleatoriamente, minacciò di uccidere un poliziotto.
La speculazione iniziò dopo che il giornalista canadese Steve Newton scrisse nel suo blog che due delle sue “fonti di rock ‘n roll nelle strade” si sono imbattute in due membri degli AC/DC. Una fonte ha avuto un incontro non molto piacevole con nipote di Angus Young, Stevie Yooung, che ha preso gli oneri delle chitarre dal fratello di Angus, Malcolm Young, nel 2014, dopo che Malcom dovette ritirarsi per via della demenza. Il musicista è venuto a mancare a novembre 2017.

Se si crede ad entrambe le fonti, tale eccitazione potrebbe aver senso, perchè gli AC/DC hanno registrato gli ultimi loro tre album alla  Warehouse Studio in Vancouver. Inoltre, un’altra fonte ha dichiarato ufficialmente di aver visto Rudd intorno allo studio.  Il 3 agosto, Kyle Harcött, vocalist degli Hexripper ha tweettato: .

“Ho appena visto Phil Rudd con i miei occhi. Rudd ed il manager camminavano con me verso lo studio. Rudd non mi ha ricnosciuto, e il manager mi ha lanciato uno sguardo da ‘fanculo!’  e sventolato un ‘niente da fare’ in faccia. Missione compiuta.”

Non ci sono stati riscontri dqa Angus e non ci sono segni che Brian Johnson sarà incluso nel progetto. Johnson non è stato in grado di terminare il tour di Rock or Burst a causa dell’avvertimento dei medici secondo il quale sarebbe potuto divenir sordo se avesse continuato a suonare. Un fan da lungo tempo degli AC/DC, Axl Rose, ha dunque rimpiazzato Johnson nel tour e perfino suggerì che avrebbe potuto cantare nel prossimo album.

A marzo, il vocalist dei Rose Tattoo, Andry Anderson, ha detto a The Rockpit che Young ha affermato di star lavorando al nuovo progetto AC/DC e pianifica che siano i Rose a cantare.

Giulia Della Pelle