Pink Floyd Legend al “Si può fare Cavea” – Photogallery

di Alessia Andreon

La Cavea del Parco della Musica di Roma, ieri sera, si è accesa con le note dei Pink Floyd Legend, che sono finalmente tornati ad esibirsi dal vivo con il concerto “Coming back to life”, dopo uno stop durato un anno.

Photogallery a cura di Andrea Melaranci

Il titolo della serata, che prende spunto dal brano contenuto in “The Division Bell”, è stato scelto dalla formazione romana, proprio per auspicare il ritorno alla vita di tutti i giorni, quella fatta di musica e di spettacoli dal vivo, di convivialità, di vicinanza, di amici da abbracciare.

I Pink Floyd Legend, oggi riconosciuti da pubblico e critica come il gruppo italiano che rende il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, eseguiranno alcuni dei brani più celebri: “Astronomy Domine”,“Learning to fly”, “Dogs” a “Another brick in the wall”, “Brain Damage”, “The final cut”, “One of these days”.

La storica band britannica rivive, in oltre due ore di musica, in cui i Pink Floyd Legend, con un incredibile disegno luci e laser, la fedeltà degli arrangiamenti e l’utilizzo di strumentazione e costumi vintage, ricreano “The real Pink Floyd experience”.

Scaletta:

  • Shine
  • Learning to fly
  • What do you want
  • One of these day
  • Time
  • The great gig in the sky
  • Money
  • Pigs on the Wing/ Dogs
  • Brain Damage
  • Eclipse
  • In the flesh
  • Happiest days
  • Another brick in the wall
  • Mother
  • Wish you were here
  • Hey you
  • Southampton Dock
  • The final cut
  • Nobody home
  • Confortably numb
  • Run like Hell

PINK FLOYD LEGEND: Nati nel 2005, i Pink Floyd Legend sono oggi riconosciuti come il gruppo italiano che rende, in ogni loro spettacolo, il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, grazie alla realizzazione di show perfetti, frutto dello studio approfondito delle partiture e dei concerti live che la band inglese ha proposto nel corso degli anni.

Da Atom Heart Mother, la celebre suite per orchestra e coro, che dal 2012 a oggi, a ogni rappresentazione, ha realizzato il “tutto esaurito” (come al Teatro Olimpico e l’Auditorium della Conciliazione di Roma), al tour italianodi The Dark Side of The Moon, insieme alla straordinaria Durga Mc Broom (vocalist dei Pink Floyd dal 1987 eper la prima volta su un palco con una band italiana), nel 2015, aggiungono un importante tassello alla loro biografia grazie all’esecuzione integrale, in prima assoluta mondiale, dell’album The Final Cut  in occasione delle celebrazioni per il 70esimo anniversario dello sbarco di Anzio, con la presenza dello stesso Roger Waters.

Il tour 2016 è stato caratterizzato da concerti/evento, in luoghi di assoluto prestigio, che hanno visto una grandissima partecipazione di pubblico che ha assistito alle nuove messe in scena di “The Dark Side Of The Moon” e “Atom Heart Mother” (con una nuova orchestra e un coro di 140 elementi, nel magnifico Sferisterio di Macerata – storica sede dell’opera mondiale) e l’inedito “Live At Pompeii” che ha ripreso vita nel palcoscenico del Teatro Romano di Ostia antica in occasione della prima edizionedella rassegna “Il Mito e il Sogno”, registrando anche qui il tutto esaurito e una lunga standing ovation finale.

Il 19 novembre, poi, Roma è diventata il palcoscenico della prima grande giornata/evento dedicata alla musica dei Pink Floyd quando i Legend hanno proposto uno show molto speciale, ripercorrendo l’intera carriera della formazione britannica, con ospiti di eccezione tra cui Carlo Massarini che ha fatto gli onori di casa, catapultando il pubblico indietro nel tempo attraverso racconti ed aneddoti.

Nella primavera del 2017, la celebrazione dei quarant’anni di Animals, andata in scena a Roma all’Auditorium Conciliazione e a Milano al LINEARCIAK, ha confermato il successo della band con un ennesimo tutto esaurito.

Ospite speciale delle due serate è stato Andrea Scanzi, che ha raccontato la genesi del disco e gli aneddoti e le particolarità che l’hanno caratterizzato.

Nel “Summertour 2017” i Legend hanno registrato, ancora una volta, un grande successo di pubblico, presentando per la prima volta il progetto speciale “Roger Waters Night”.

Il 25 novembre 2017 hanno realizzato a Roma, alla Conciliazione, un ennesimo sold out in occasione della seconda edizione del “Pink Floyd Legend Day“, quando si sono esibiti insieme alle tre “special guest” il percussionista Gary Wallis e le vocalist Claudia Fontaine e Durga McBroom, che affiancarono i Pink Floyd nel tour di “The Division Bell”.

Dal 26 febbraio 2018 sono in tour con la riproposizione della epica suite Atom Heart Mother incassando, in ogni luogo, il tutto esaurito. A giugno 2019 il debutto in prima mondiale al Ravenna Festival con lo spettacolo SHINE Pink Floyd Moon portato in scena insieme al regista coreografo Micha von Hoecke e che vede come special guest Denys Ganio, già étoile del Balletto di Marsiglia ed interprete del famoso Pink Floyd Ballet di Roland Petit.

  • Fabio Castaldi – Basso, Voce
  • Alessandro Errichetti – Chitarra, Voce
  • Emanuele Esposito – Batteria
  • Simone Temporali – Tastiere, Voce
  • Paolo Angioi – Chitarra acustica, elettrica e 12 corde, Basso, Voce
  • con
  • Maurizio Leoni – Sassofono
  • Nicoletta Nardi / Sonia Russino / Giorgia Zaccagni – Cori
0

Potrebbe interessarti