“Mi sembra di essere al Primo Maggio”. Piero Pelù commenta così il cast dei 20 big scelti da Claudio Baglioni, neo direttore artistico, per il prossimo festival di Sanremo. “Mi sembra che sia variegato che ci siano tutti i generi. Manca giusto il metal, ma a compensare c’è Ermal”, scherza il rocker fiorentino che ieri era nella giuria di Sarà Sanremo, il programma che ha scelto gli 8 giovani che si sfideranno tra le Nuove Proposte. “Il Festival di quest’anno sarà speciale per qualità, per nomi, per voci, per penne che scrivono” ha aggiunto Pelù.

Dopo aver fatto parte della giuria tecnica nelle selezioni di SANREMO GIOVANI, Piero Pelù, tornerà ad esibirsi sul palco dell’Ariston dopo ben 17 anni, l’ultima volta fu nell’edizione 2001 dove venne invitato da Raffaella Carrà come super ospite.

Piero Pelù parla dei giovani dei Sanremo 2018:

L’esibizione a Sanremo nel 2001: