La sacerdotessa del Rock presenta “Patti Smith – Grateful” a Roma!

di Luca.Ferri

Patti Smith ha 70 anni, vanta oltre 40 di carriera, le è stata da pochi giorni conferita una laurea ad honorem in Lettere Classiche e Moderne ed è un’icona intramontabile del Rock che ci ha concesso il privilegio di poterla ascoltare a Roma nell’elegante cornice dell’ Auditorium Parco della Musica.

A distanza di tre anni dal tour acustico “The Smith’s’ Family”, la sacerdotessa del Rock torna in tour con “Patti Smith-Grateful”.
“Grateful” ci ricorda l’omonima canzone presente nel suo album “Gung Ho” del 2000, ed è il sentimento scelto dalla poetessa del rock, per esprimere gratitudine e vicinanza nei confronti di chi da sempre la ama e la sostiene.

Parlando dell’album di esordio Horses (1975) in cui emergevano queste parole : «Gesù è morto per i peccati di qualcuno ma non per i miei» Patti Smith in un’intervista ha precisato : «Era una poesia che avevo scritto a 23 anni, una dichiarazione di esistenza. Ehi, ci sono anch’io, voglio fare errori che siano solo miei. Non era certo contro Gesù, non era contro nessuno. Horses è un album molto positivo, una richiesta di libertà per nulla nichilista: c’è dentro dolore, ma anche festa, celebrazione. […] La mia missione era svegliare le coscienze, costruire un ponte che conducesse a un nuovo territorio. Vedere oggi ragazzi che cantano quelle canzoni con me è una sorpresa di cui posso solo esser grata».

Noi siamo grati a lei, per aver potuto assistere allo spettacolo di una delle legende viventi della musica.

La fotogallery a cura di Giusy Chiumenti.

 

0

Potrebbe interessarti