‘O Zulù e i Modena City Ramblers primi ospiti annunciati del concerto speciale dei Punkreas

di Barbara Scardilli

Sono ‘O Zulù e i Modena City Ramblers i primi ospiti annunciati sul palco dell’Alcatraz di Milano per lo speciale concerto dei Punkreas in programma il 25 gennaio per celebrare i 30 anni di carriera della band.

Il rapper napoletano, frontman dei 99 Posse, e lo storico gruppo combat folk emiliano sono solo alcuni degli amici che si esibiranno con Cippa (voce), Paletta (basso), Noyse (chitarra), Endriù (chitarra) e Gagno (batteria) per festeggiare alla grande questo eccezionale anniversario.

In scaletta non mancheranno i brani più amati che hanno reso i Punkreas un baluardo della scena punk-rock italiana, come “Aca’ Toro”, “La canzone del bosco”, “Canapa”, “Tutti in pista”, “Il vicino” e molti altri, insieme a imperdibili sorprese e partecipazioni straordinarie.

Il live si snoderà su due momenti, scenografici e musicali, per ripercorrere le tappe fondamentali della storia della formazione di Parabiago: “Paranoia Domestica”, ovvero la parte pre 2000 (dei primi dischi tra gli anni ’90 e ’93, Paranoia e Potere, Elettrodomestico) e, dopo un vero e proprio count down che sancisce l’inizio del nuovo millennio, quella post 2000 “Pelle Ruvida” (con Pelle, Falso, Quello che Sei, Futuro Imperfetto, Noblesse Oblige, il Lato Ruvido, Inequilibrio Instabile).

10 album in studio all’attivo, 3 decenni di infaticabile attività live con migliaia di concerti in tutta Italia, il 29 novembre i Punkreas hanno pubblicato per Universal Music “XXX – 1989-2019: The Best”, che raccoglie i loro brani più significativi, dagli esordi di United Rumors Of Punkreas alle più recenti prove di Inequilibrio Instabile, attraverso 33 tracce e due brani inediti: una versione di “Aca’ Toro” feat. Ska-P e un nuovo singolo, “Sono Vivo”, prodotto da Tommaso Colliva (più volte nominato e vincitore di Grammy Award). XXX è disponibile in 2CD, 3LP, digital downolad e streaming.

Il nuovo singolo “Sono Vivo” è una gemma punk-rock che incarna perfettamente lo spirito della band, lo stesso animo ‘selvatico’ che si ritrova nel racconto di Noyse: “Quando abbiamo iniziato nessuno di noi avrebbe mai pensato di arrivare fino a qui. Ai tempi pochi suonavano punk-rock. La bomba “Dookie” dei Green Day non era ancora esplosa in Italia, tra i giovani i più “regolari” sognavano Tracy Spencer e le tette di Samantha Fox, noi invece, più selvatici, gli Iron Maiden e… Le tette di Samantha Fox. Il punk non era di moda, ma i Punkreas lo erano già. Per lo meno a San Lorenzo di Parabiago, la frazione che ha visto nascere la band, poi anche a Rescaldina per il primo concerto, poi al Leoncavallo, poi all’Heineken Jammin’ festival.

Questo disco, “XXX”, non è un vero e proprio “Best Of”, ma la colonna sonora che ci ha accompagnato sui palchi di tutta Italia, dai centri sociali, sui carri nelle manifestazioni, fino ai grandi festival internazionali.

È la nostra colonna sonora, ma forse di più la vostra; di quelli che hanno alimentato e sostenuto il sogno Punkreas, nutrendosene e nutrendolo allo stesso tempo. “XXX” è il nostro regalo per questo 30° compleanno e un enorme grazie a tutti voi; quelli che c’erano, che ci sono e che ci saranno. Perché noi lo sappiamo bene che “Finché ci sarete il sogno non muore”.

Foto di Simona Luchini

0

Potrebbe interessarti