Oltre 10 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, 13 album di inediti pubblicati, 26 anni di carriera e il riconoscimento di star internazionale. Filippo Neviani, in arte Nek, è certamente uno dei cantanti più popolari nel mondo. Sono trascorsi tanti anni da quando il cantante di Sassuolo è entrato sulla scena musicale internazionale eppure è ancora qui a far musica, una musica che sa emozionare il grande pubblico e abbracciare svariate generazioni.

Aveva solo 20 anni quando nel 1993 calcò il prestigioso palco dell’Ariston, piazzandosi al terzo posto a Sanremo giovani con In te, canzone in cui affronta il delicato tema dell’aborto. Da quel momento in poi Nek non si è più fermato, e oggi lo aspettiamo nuovamente sull’importante palco del Festival della Canzone Italiana con Mi farò trovare pronto. Proviamo a ripercorrere la carriera artistica dell’artista emiliano attraverso una biosong, ovvero cinque canzoni che racchiudono il suo cammino nel panorama musicale.

Nonostante il percorso artistico di Nek iniziò nel 1992, è il Festival di Sanremo del 1997 – dove si imposero a sorpresa i Jalisse con Fiumi di parole – a suggellare il successo di Nek nei confini nazionali e non, grazie a Laura non c’è. Una canzone d’amore un po’ sui generis che gli vale il quinto posto alla kermesse musicale. Un brano che racconta la storia (sua?) di un ragazzo innamorato di Laura, ma che in quel momento stava con un’altra ragazza nella quale cercava lei, appunto (“Laura non c’è/ capisco che è stupido cercarla in te / Io sto da schifo credi e non lo vorrei / stare con te e pensare a lei”).

La nostra biosong prosegue con un’altra hit di grande successo. Stiamo parlando di Sei solo tu, un brano che vede la collaborazione illustre tra Nek e la collega Laura Pausini. La singolare curiosità è che i due cantanti si incontrarono nel 1993 al Festival di Sanremo – dove l’artista romagnola di aggiudicò la prima posizione con l’ormai storica canzone La Solitudine. Sei solo tu è stato pubblicato nel 2002 ed è stato il primo singolo estratto dell’album “Le cose da difendere”, il settimo disco registrato in studio del cantante di Sassuolo.

Nel 2010 Nek pubblica una raccolta di brani, il suo “Greatest Hits 1992-2010”. Un album che raccontava i suoi primi diciotto anni di carriera musicale ad altissimi livelli. Un percorso che lo ha portato a calcare palchi imponenti, sia nazionali che internazionali. All’interno di questo disco – composto da trentasei canzoni, spiccano i tre inediti E’ con te (a Beatrice), dedicato alla primogenita nata il 12 settembre 2010, Vulnerabile e la title-track, nonché la canzone che noi inseriamo nella nostra biosong, E da qui. Un brano bello e significativo, tanto da essere adottato dal ministero della salute per uno spot contro l’uso di droghe.

Il nostro racconto prosegue e si va a fermare nel 2013, l’anno del ritorno di Nek con un album di inediti “Filippo Neviani” e quello del singolo Congiunzione Astrale. Il brano è nato dalla collaborazione tra Federica Camba e Daniele Coro, ma la particolarità sta nella storia del videoclip, diretto da Marco Salom e presentato in anteprima sui social network. La storia racconta le vicende di Jason e Kim, due ragazzi che girano per le strade di San Francisco, location in cui si muove anche lo stesso Nek. I due frequentano gli stessi posti, entrano negli stessi locali, camminano per le stesse strade, ma senza mai incontrarsi, fino al momento in cui il Fato, anzi, la giusta congiunzione astrale non lo permette loro.

A chiudere la nostra biosong non poteva che essere Fatti avanti amore, brano presentato al Festival di Sanremo nel 2015 con il quale Nek si è aggiudicato il secondo posto – posizionandosi alle spalle de Il Volo – e i premi al Miglior Arrangiamento e della Sala Stampa “Lucio Dalla”. Nella stessa edizione della competizione ligure, Filippo presentò anche Se Telefonando che gli valse il primo posto nella gara tra cover del giovedì, grazie ad un arrangiamento con i fiocchi fatto da Luca Chiaravalli. Nel 2017, Fatti avanti amore è stato inciso nuovamente da Nek insieme a Max Pezzali e a Francesco Renga e pubblicato come singolo il 4 gennaio 2018.