“MONDO CANE” è il singolo d’esordio del collettivo sperimentale SPIRITO

di Alessia Andreon

Il singolo d’esordio del Collettivo Spirito s’intitola Mondo Cane, un viaggio emotivo ispirato all’omonimo documentario cult degli anni’60.

Il duo Campano naturalizzato a Torino, illumina, scavando nel profondo dell’animo umano. La loro musica è una continua ricerca e scoperta di nuovi suoni ed emozioni.

La lingua napoletana e l’italiano si mischiano così come l’elettronica e la melodia. Il risultato non può che essere una perfetta sintesi, in una parola Spirito.

Spirito è un duo musicale nato nel 2017 tra le malinconiche strade di Salerno formato da Emmanuel Calabrese e Attilio Tufarelli.

Dopo le prime soddisfazioni ed esperienze amatoriali abbandonano tutto per trasferirsi a Torino e dare vita ad un ambizioso progetto musicale finalizzato a creare un innovativo connubio tra sound e testi carichi di sentimenti, abbandoni, notti, strade deserte e scoperte.

Un sound circonfuso di influenze che partono dal cantautorato anni ‘80, ‘90 e contemporaneo, scivolano nel mondo Urban per poi riposare nell’Electropop, Trip-Hop e Lo-Fi.

Dopo una formazione e consolidazione delle capacità e identità compositive/cantautorali, sono pronti per il loro spazio all’interno del panorama musicale.

Emmanuel Calabrese 
L’amore per la musica nasce all’età di 14 anni in parallelo a un lungo percorso psicoterapeutico, mutando la depressione, la gioia e l’amore in accordi e testi che canterà esibendosi come busker tra piazze, strade e treni.

Con la voglia di riscatto e la promessa di poter essere la voce di conforto e di consiglio per gli altri decide di dedicare la vita alla musica, cercando il suo spazio nel mondo del cantautorato italiano.

Libri preferiti:
•Sull’Amore – Herman Hesse
•Il libro dell’Es: Lettere di psicoanalisi a un’amica – Georg Groddeck •L’uomo e suoi simboli – Carl G. Jung

Artisti preferiti:
•Venerus •Giovanni Truppi •Son Lux
•Woodkid •Vasco Brondi •Lucio Dalla
•Tyler, The Creator •I Cani •Cesare Cremonini

Attilio Tufarelli
A 15 anni  comincia il suo percorso artistico trasformando l’ambiente urban in sonorità e ritmi ricercati, figli di uno studio costante di brani innovativi e originali, nonché dalla forte voglia di esprimersi attraverso le armonie. 

Dopo gli studi da producer e sound engineer è a lavoro per condividere al mondo le emozioni che solo la musica è ancora oggi in grado di donargli con produzioni caratterizzate da continui esperimenti tra voci, atmosfere e immancabili drums fuori dai soliti canoni imposti.

Libri preferiti:
•1984 – George Orwell
•Il pianista – Wladyslaw Szpilman
•Il cervello musicale – Daniele Schön

Artisti preferiti:
•Sevdaliza •Kanye West •Placebo •Kendrick Lamar •Flume •Aesop Rock •Thriftworks •Son Lux •Joji

0

Potrebbe interessarti