Metallica, buon compleanno alla band statunitense

Il 28 Ottobre del 1981 James Heitfeild e Lars Ulrich diedero vita, in un garage di Los Angeles, alla metal band che da li a poco sarebbe diventata, probabilmente, la più famosa del globo. Oggi i Metallica compiono 37 anni e continuano ad essere un punto di riferimento per tutti coloro che hanno fatto del metal uno stile di vita.

Alcuni aneddoti a riguardo:

  • il nome della band venne scelto nel 1982 da Lars Ulrich, ben consigliato dal manager Ron Quintana che gli propose due opzioni, ovvero Metallica e Metal Mania, il batterista pensò che il primo sarebbe stato più adatto ed effettivamente la scelta fu azzeccata.
  • il primo singolo della band venne registrato nello stesso anno e fu Hit The Lights che venne inserito in una futura demo intitolata “No Life ‘Til Leather” e permise ai Metallica di farsi conoscere e poter iniziare a suonare nei locali di Los Angeles e San Francisco.
  • successivamente, dopo vari avvicendamenti nella band, arrivarono Dave Mustaine alla chitarra e Cliff Burton al basso che provenienti rispettivamente dai Panic e dai Trauma. Tuttavia la permanenza di Mustaine nei Metallica durò veramente poco, infatti, a causa del suo abuso di alcool e droghe venne licenziato in tronco e al suo posto fu scelto Kirk Hammett, all’epoca chitarrista degli Exodus.
  • l’ingresso di Kirk Hammett nei Metallica, incise in maniera impressionante e la band da li a poco entrò definitivamente nella storia della musica mondiale con la pubblicazione di tre dischi capolavoro, “Kill’Em All”, “Ride the Lightning” e “Master of Puppets”.
  • Cliff Burton morì il 27 Settembre del 1986 in un incidente in cui rimase coinvolto il bus della band durante la tournè in Svezia per la promozione di Master Of Puppets.

Nonostante alcuni momenti di difficoltà, specialmente dopo la morte di Cliff Burton (i Metallica pensarono anche al ritiro dalle scene in maiera definitva), la band decise di andare avanti e proseguire la carriera dedicando molte tracce al compianto bassista e incidendo il quarto album dal titolo “…And Justice for All.” e successivamente, nel 1991, il loro più grande successo commerciale, l’omonimo “Metallica” all’interno del quale troviamo i due singoli “Enter Sandman” e “Nothing Else Matters”. “Metallica” raggiunse ben 38 milioni di copie vendute e vinse un Grammy Award nella categoria “Best Metal Performance”.

I Metallica erano ormai entrati definitivamente nell’olimpo delle più grandi band internazionali e iniziarono a partecipare ai più importanti festival mondiali e a concerti memorabili come il Freddie Mercury Tribut Concert tenutosi a Wembley e al Festival di Woodstock nel 1994. Da quel momento sino ad oggi, per i Metallica possiamo registrare solo tour trionfali in ogni angolo del pianeta, confermandosi a distanza di 38 anni dalle loro prime composizioni, una delle rock band più influenti e significative nel panorama mondiale e che ha influenzato tantissime altre band nel corso degli anni.

 

2018-10-29T00:45:45+00:00 29 Ottobre 2018|Approfondimenti e Curiosità|0 Commenti