Marilyn Manson, petizione online contro il reverendo rock da parte degli integralisti cattolici di Villafranca

“Manson, io non ci sto”, questo il titolo della petizione online e che ha raggiunto quasi 3.000 firme contro l’esibizione del reverendo rock al Festival di Villafranca: “Per chi fosse poco a conoscenza di questa figura, spesso ingannevolmente ben presentata dai mass media (…), spieghiamo invece in breve con chi abbiamo realmente a che fare. Si tratta di un individuo che durante i suoi concerti è arrivato a bruciare -più volte- la Bibbia. Esso è certamente il testo sacro assai importante per i cristiani, tuttavia questo testo è anche simbolo di una cultura e di una società. Bruciare tale libro per il suo valore è espressione di una grandissima bassezza morale e di una mancanza di rispetto per le altre persone che culmina nel disprezzo pubblico e spettacolare (cioè solo per il gusto di dare spettacolo, di fare scena) della Bibbia”, questo il motivo per giustificare la petizione contro il concerto di Marilyn Manson.

Noi senza fare troppi giri di parole restiamo sbalorditi di fronte a questo fanatismo religioso che a nostro giudizio equivale ad un semplice e puro bigottismo patetico all’Italiana e ci schieriamo apertamente al fianco del Sindaco di Villafranca Mario Faccioli il quale ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:”Trovo aberrante certe prese di posizione contro questo signore, contro l’amministrazione, da persone che ritengono di essere paladini di verità, portatori di sante croci, che pregano per pioggia e tempesta, che raccolgono firme, che fanno sedute di preghiera. A tutte queste persone chiedo umilmente di porre attenzione a questi comportamenti. La mia fede non semina odio, non costruisce muri, non ha paura del diverso”. Chapeau.

Non vediamo l’ora di assistere al fantastico e attesissimo show del reverendo Manson, sia a Villafranca che al Postepay Rock In Roma dove saremo presenti per raccontarvelo in diretta come nostra consuetudine. Sweet Dreams a tutti!

2017-07-12T13:55:03+00:00 12 Luglio 2017|News|0 Commenti