Le Vibrazioni: una band adulta dalla maturità ribelle

Tra le band più autentiche, mai banali, capaci di farsi amare per il loro sound unico e ribelle, vengono annoverati Le Vibrazioni. Il gruppo milanese, dopo cinque anni di “congelamento”, sono tornati sulla cresta dell’onda, grazie alla loro ottima prestazione sul prestigioso palco di Sanremo.

Una reunion squisita, quella de Le Vibrazioni, certamente tra le migliori e le più giuste che potessimo chiedere in questo 2018 nel nostro panorama artistico. Dopo cinque anni di pausa di riflessione o “congelamento”, come li definiscono loro, che ha visto Francesco Sarcina provare, e anche con una buona riuscita, la strada da solista e partecipare come professore al talent show di Maria De Filippi “Amici”, la band milanese, con grande gioia dei fan, è tornata a suonare insieme.

Dopo una quarantina di date in giro per l’Italia, Le Vibrazioni sono pronte a partire per il loro primo tour europeo dopo aver fatto uscire il loro ultimo singolo “Pensami Così”. A febbraio Francesco Sarcina, Alessandro Deidda, Marco “Garrincha” Castellani e Stefano Verderi saliranno su un tour bus che li porterà a suonare il loro rock dei “tempi gloriosi” nelle principali città del Vecchio Continente. Insomma, è un periodo fertile per la band e chissà se, nel futuro, dopo la bellissima collaborazione con Skin non ce ne saranno altre, magari proprio con Piero Pelù che ha pubblicato poco tempo fa una foto con il frontaman Sarcina parlando appunto di “futuro”.

Una lunga storia quella dei quattro ragazzi milanesi, fatta di gavetta, sogni e musica, tanta musica. Uno stile retrò il loro, figlio del rock degli anni Settata, di quello fatto bene e che senza chiedere il permesso ha intinto intere generazioni. Un marchio e una consapevolezza della qualità musicale che li ha spinti ad omaggiare nei loro lavori il progressive italiano e i sound zeppeliniani. Una scarica d’energia continua, percepibile fin dagli esordi con Dedicato a te, singolo pubblicato nel 2003, passando per la ballata romantica sui generis Angelica del 2005.

Una band coraggiosa e dal respiro internazionale, percepibile dall’album del 2010 “Le strade del tempo”, uscito prima della pausa. Quest’ultimo è un disco ampio, dell’andamento alterno, in pieno stile de Le Vibrazioni. Sulla stessa lunghezza è l’ultimo progetto discografico “V”, che contiene il brano sanremese Così Sbagliato, la hit estiva Amore e Zen e l’ultimo singolo Parlami Così.

Foto di Giusy Chiumenti e Pasquale Colosimo

 

 

Isabella Insolia

Sognatrice ad occhi aperti. Non ha mai voluto fare la ballerina o la velina. Le parole sono il suo mestiere, la musica il suo pane quotidiano. Scrive per passione, nella sua borsa non manca mai lo spirito critico, a volte sarcastico e a volte pungente. E’ in costante ricerca del bello.

2018-10-29T10:58:00+00:00 27 Ottobre 2018|Approfondimenti e Curiosità|0 Commenti