La “Roma di tutti” per una notte è tutta di Barbarossa [Photogallery]

Una chiusura degna del nome che porta il tour “Roma è di tutti”, la Roma è quella di Barbarossa che nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, ieri sera ha riunito sul palco i migliori rappresentanti di questa lingua in uno spettacolo davvero unico.
Ad accompagnare Luca Barbarossa in questa tappa conclusiva sono stati Fiorella Mannoia, Anna Foglietta, Ambrogio Sparagna e Mannarino. L’artista sta girando i più grandi teatri italiani dopo il successo ottenuto all’ultima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Passame er sale”, una canzone dedicata ai vent’anni d’amore con sua moglie e ai loro figli. Una scelta impopolare può sembrare quella di riproporre un repertorio in romanesco che lui giustifica così «Un album di canzoni inedite in dialetto romano scaturite senza premeditazione. Un giudice concederebbe le attenuanti —. sorride —. Nel live rifaccio il concept album tutto intero. Lo spettacolo è molto scenografico, anche per i temi: le regole della pennica, l’incontro fra me e Gigi Magni, il carcerato che si toglie la vita a er Coeli.. Roma è fatta apposta per mescolare la gente, la lingua si è molto contaminata. Io parlo un romano attuale ma aderente alla mia generazione: il suono che proveniva dalla cucina di mia nonna, a Campo Marzio, dove sono nato. È stato Petrolini a inventare il teatro-canzone, prima di Gaber! Non sono convinto che ci sia stato un peggioramento: nel disco canta anche Mannarino, molto più giovane di me, e non noto differenza. I neologismi passano, le radici rimangono ».

Un tour teatrale Roma è de tutti propone il suo repertorio storico insieme al nuovo lavoro discografico in romano che racconta storie quotidiane di vita vissute alla periferia del mondo. I brani sono arrangiati in chiave acustica, scelta condivisa dalla band che lo ha accompagnato fino a oggi.
Il tour riprenderà d’estate con piazze, anfiteatri e festival, perchè “
Roma è stata ferita nell’orgoglio. Si è ridotta a miserabile assemblea di condominio, e ne va cantato il bello, la meraviglia, ora più che mai, anche nel resto d’Italia

Scaletta:

Passame er sale

Come stai

Roma è de tutti (ft. Fiorella Mannoia)

Se penso a te

La pennica

Madur (ft. Mannarino)

Tutti fenomeni

Via da Roma

La mota

Lullabbay

Via delle storie infinite

Roma spogliata

Ali di cartone

Via Margutta

Al di là del muro

Come dentro un film

Fortuna (ft. Ambrogio Sparagna)

L’amore rubato

Yuppies

Luce

Le cose da salvare

 

Encore:

Portami a ballare

Passame er sale (ft. Anna Foglietta)

A cura di Giusy Chiumenti

Fabiana CriscuoloFabiana Criuscuolo

Social Addicted. Sceneggiatrice su Whatsapp. Esperta in drammi sentimentali, pizze, panini e piadine. Sempre in bilico fra le due passioni: la ricerca scientifica e il giornalismo. Penna cinica del web appassionata di musica, arte e viaggi.

2018-06-30T09:54:55+00:00 30 giugno 2018|Live Report|0 Commenti