Jovanotti, il “ragazzo fortunato” spegne 52 candeline

Oggi, 27 settembre 2018 Jovanotti compie 52 anni. Con la sua aria da eterno bambinone ha scalato le vette delle hit parede con alcuni brani ricchi di pathos emotivo e altri più hip hop.

Spegne 52 candeline Jovanotti, all’anagrafe Lorenzo Cherubini. Più di mezzo secolo vissuti con e per la musica, senza stancarsi e senza stancare, portando con sè quel pizzico di follia che lo ha contraddistinto negli anni. Nato a Roma il 27 settembre 1966 è stato il precursore del rap moderno, ma sempre dopo Celentano e la sua Prisencolinensinainciusol, intendiamoci.

Eterno bambinone ma anche pacifista convinto e inestinguibile romantico, Lorenzo muove i suoi primi passi come disc jockey a Radio Deejay, sotto l’ala protettrice di Claudio Cecchetto, suo mentore e padre artistico. I più fortunati ricorderanno la lunga notte di Capodanno tra il 1987 e il 1988 in cui Lorenzo tenne una diretta radiofonica per otto ore di fila, da folli appunto, ma lui poteva e voleva emergere. Tanti pseudonimi cambiati, da “Gino Latino” a “Jeronimo”, prima di capire che “Jovanotti” era quello giusto, quello che lo avrebbe portato a conquistate gran parte del pubblico e a segnare il panorama artistico italiano.

Arriva anche in televisione, con le prime esperienze a DeeJay Television e a 1, 2, 3 Jovanotti. Ma lui vuole la musica, il palco e di lì a poco, nel 1989 pubblica l’album di 600 mila copie “La mia moto”, con dentro il singolo Vasco, un omaggio al suo idolo di sempre Vasco Rossi, che viene presentato al Festival di Sanremo dello stesso anno. Sulla stessa linea spensierata del precedente, arriva nel 1990 “Giovani Jovanotti”, un disco fresco e disimpegnato dove esce il brano Ciao Mamma.

La svolta arriva nel 1991, con la pubblicazione di “Una tribù che balla”, un cambio di tendenza che lo porta a realizzare nel 1992 il singolo Cuore, per ricordare il giudice Giovanni Falcone morto nella strage di Capaci. Da quel momento, quando tutti lo davano “per finito”, Jovanotti inizia la sua lunga carriera artistica in continuo crescendo, rivisitando continuamente il suo genere musicale. L’ombelico del mondo, Penso positivo, la ballade romantica Un raggio di sole, con la quale vince il Festivalbar nel 1999 sono tutti esempi di come il “Jova” si sia sempre esposto a rinfrescare il suo curriculm.

Nel 1999 Lorenzo Cherubini collabora con altri due colossi della musica italiana, Ligabue e Pierò Pelù, realizzando il brano pacifista e di forte impatto emotivo, Il mio nome è mai più, dedicato alla guerra in Kosovo. Mentre nel 2000 partecipa al Festival di Sanremo con il brano Cancella il debito. Pezzo memorabile che ha avuto la capacità di risvegliare le coscienze intorno alle problematiche gravanti sui paesi del terzo mondo.

Nel 2005 ha regalato al suo pubblico l’album “Buon Sangue”. Un progetto sperimentale, pieno di elementi nuovi preceduto dal tormentone (Tanto)3, e costellato da elementi funk, elettronica, rock e soprattutto hip hop. Dopo alcune collaborazioni di spicco nel 2007 tra cui i Negramaro e Adriano Celentano, all’inizio del 2008 esce il nuovo disco “Safari”, diverso per genere ed intensità dal precedente. L’album infatti contiene la bellissima canzone d’amore A te, una ballade sentimentale che resterà impressa negli annali.

Nel 2011 esce “Ora”, un nuovo album di inediti, mentre per i suoi primi 25 anni di attività, Jovaniotti realizza alla fine di novembre del 2012 la raccolta “Backup – Lorenzo 1987-2012”, rivisitando alcuni successi mai tramontati. Alla fine di febbraio del 2015 incide il tredicesimo album in studio “Lorenzo 2015 CC.”, contenente ben 30 canzoni inedite.

Il 1 dicembre 2017 è uscito con il suo ultimo progetto discografico, “Oh Vita”, che segna la sua ennesima maturità artistica. Scritto da Lorenzo Cherubini, prodotto da Rick Rubin (lo stesso che ha lavorato con nomi del calibro dei Red Hot Chili Peppers, Metallica, System of a Down, Linkin Park, Audioslave, Run DMC e Beastie Boys) e registrato tra Cortona, Firenze e Malibu. E’ il quattordicesimo album di inediti.

Jovanotti: La tracklist di “Oh, vita”:

  1. Oh, vita!
  2. Sbagliato
  3. Chiaro di luna
  4. In Italia
  5. Le Canzoni
  6. Viva la libertà
  7. Navigare
  8. Ragazzini per strada
  9. Quello che intendevi
  10. Sbam!
  11. Amoremio
  12. Paura di niente
  13. Affermativo
  14. Fame
2018-09-27T14:16:55+00:00 27 Settembre 2018|News|0 Commenti