JAMES ARTHUR, l’eclettico cantautore protagonista dello scenario pop inglese, arriva in Italia con una data esclusiva prevista per mercoledì 12 febbraio 2020 al Fabrique di Milano.

Nato nel 1988 a Middlesbrough, in Inghilterra, James Arthur scrive canzoni e all’età di 15 anni inizia ad esibirsi con varie band nei bar di quartiere. La svolta della sua carriera artistica arriva con la partecipazione a X Factor UK, il talent show più popolare del mondo, sotto la guida del giudice Nicole Scherzinger, ex leader del gruppo Pussycat Dolls.

La partecipazione e la vittoria al programma televisivo inglese spiana al cantautore la strada del successo internazionale: la reinterpretazione in chiave moderna del disco di platino “Impossible”, brano della cantante pop e R&B statunitense Shontelle, rende celebre il cantautore in tutto il mondo e debutta al 1° posto delle classifiche inglesi e irlandesi, entrando ai vertici delle chart europee. Il brano vende oltre 2 milioni e mezzo di copie, ottenendo il riconoscimento di ‘Miglior canzone’ al Premios 40 Principales, il più importante premio musicale spagnolo, e un NRJ Music Awards, premio francese in favore dei migliori talenti musicali, come ‘Artista rivelazione dell’anno’.

Il suo debutto discografico avviene con “James Arthur”, album in 13 tracce pubblicato nel novembre 2013 e caratterizzato dal crossover dei generi pop, hip-hop, rhythm and blues. Nell’album sono contenuti i singoli “Roses”, noto per il featuring con Emeli Sandé, “You’re Nobody ‘til Somebody Loves You” e “Recovery”, grintoso pezzo da più di 25,4 milioni di stream su Spotify che risalta la voce graffiante e potente del cantautore . Quest’ultimo progetto musicale vede la collaborazione di importanti nomi internazionali come Salaam Remi, Naughty Boy, Steve Robson e Biffco.

“Back from the Edge” (2016) è il secondo album in studio dell’artista, certificato triplo disco di platino, che entra direttamente al #1 posto della classifica nel Regno Unito e che gli permette di ricevere 2 nomination ai Brit Award, tra cui quella per il ‘British Single Of The Year’, e una nomination agli American Music Awards come ‘Best New Artist’. Il disco è anticipato dalla hit globale “Say You Won’t Let Go” che conquista più di 1 miliardo di stream su Spotify e quasi 1 miliardo di video views su Youtube: si tratta di un vero record considerando che solo 18 brani hanno raggiunto lo stesso traguardo nella storia della piattaforma e James è uno dei 10 artisti su scala mondiale a esserci riuscito, insieme a ad artisti del calibro di Drake, Ed Sheeran e Justin Timberlake.

Dopo la tournée con i One Republic e un tour nei maggiori palasport inglesi, nel 2017 James Arthur presta la sua voce al brano dance pop estivo “Sun Comes Up” del gruppo drum and bass britannico Rudimental e, nel dicembre dello stesso anno, pubblica, con la collaborazione del produttore Max Martin, la hit certificata disco d’oro “Naked”, una ballad particolarmente intima dalle sfumature gospel che conta più di 190 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Nel 2018 realizza diversi di singoli tra cui il duetto con la cantautrice britannica Anne-Marie “Rewrite the Stars”, colonna sonora del musical cinematografico The Greatest Showman con più di 197 milioni di video views su YouTube, insieme a due singoli intitolati “You Deserve Better” e “At My Weakest”. Nell’ottobre 2018 esce “Empty Space”, dal sound electro-pop.