Ieri, 6 Luglio 2019, al Rock in Roma è andato in scena il live più atteso della stagione del festival capitolino. Un concerto atteso da tutti i fans dello zio Ax e da soprattutto da chi è cresciuto con gli Articolo 31.

Il giorno in cui l’anno scorso lo zio Ax annunciò la reunion con Dj Jad, molti fan di J-Ax e degli Articolo 31 crearono molte polemiche. Infatti il pensiero unico fu quello che Ax fece pace con Jad solo per soldi, solo per riuscire a fare quei tutto esaurito che servivano molto a J-Ax dopo che chiuse il capitolo con Fedez, ma quando ci fù la prima data della reunion al Fabrique di Milano tutte quelle polemiche furono azzerate per lasciare spazio alla “nostalgia degli anni ’90”.

Dopo il successo delle prime date delle reunion si è deciso di optare per il tuor nazionale, che ieri ha fatto tappa a Roma.

E proprio a Roma gli Articolo 31 devono il loro successo, proprio come detto dallo stesso J-Ax, che ha ricordato di quando ad inizio carriera al nord no riuscivano a sfondare, mentre a Roma già riempivano qualsiasi locale. Quindi per loro il live di ieri è stato quasi un ritorno a casa.

Più di due ore di concerto, che fanno tornare bambini i nati negli anni ’90, e rende felice chi ha conosciuto le canzoni degli Articolo 31 solo dopo che si divisero nel 2006. Una scaletta che ripercorre i 25 anni della carriera dello zio Ax , tra le sue canzoni da solista e appunto le canzoni che lo hanno reso celebre con Dj Jad.

La prima parte della scaletta è stata dedicata nella maggioranza ai grandi successi del Rapper milanese, tranne per quattro canzoni degli Articolo 31 ( senza però Dj Jad ) che sono servite per riscaldare il pubblico nell’attesa del vero set di quest’ultimi. Le canzoni durante il set dei J-Ax si sono susseguite in ordine cronologico con delle ottime intro proiettate sul grande schermo sul palco che “raccontavano” quello che successe quando quelle canzoni uscirono.

Dopo un’energica “Domani Smetto” arriva finalmente il momento del set degli Articolo 31. Aperto da “Un Urlo” il gruppo Rap ‘n Roll milanese propone canzoni che li hanno resi celebri alternate con altre più da intenditori. Un set dove Jad ed Ax danno il meglio di loro, raccontano aneddoti e dove il pubblico spesso si ritrova a sovrastare la voce dei due artisti, raggiungendo il meglio durante l’ultima canzone del set “Ohi Maria”.

A seguire J-Ax torna “da solo” sul palco per l’encore che si apre con “Intro” e si chiude con “Maria Salvador” uno dei tanti successi della ormai ex coppia J-Ax e Fedez.

SETLIST:

Timberland Pro
Rap ‘n Roll
Snob/L’uomo Col Cappello/Vecchia Scuola
Non è un Film
Piccoli per Sempre
Gente che Spera
Deca Dance/Immorale/Più Stile
I Love My Bike
Musica da Rabbia
Il Bello d’esser Brutti
Uno di quei Giorni
Caramelle
Vorrei ma non Posto/Senza Pagare
Spirale Ovale
Domani Smetto

Set Articolo 31:

Un Urlo
Non c’è Rimedio
2030
Tranqi Funky
Domani
Funkytarro
La mia Ragazza Mena
L’italiano Medio
Volume
Ohi Maria

Encore:

Intro
Tutto tua Madre
Ostia Lido
Maria Salvador

PH: Andrea Melaranci