Intervista ad Anna Capasso che in Ballo da sola canta l’amore vero

di Paola Pagni

E’ in radio e disponibile in digitale “Ballo da sola”, il nuovo singolo della cantautrice ANNA CAPASSO, distribuito da Artist First (QUI).

È disponibile anche il videoclip su YouTube: QUI

Il brano, scritto dalla stessa Anna Capasso con Massimo D’Ambra e prodotto da Massimo D’Ambra, affronta il tema delle relazioni “a distanza”. L’artista invita gli ascoltatori a non “pesare” il tempo che si vive con il proprio partner, anche perché le ore trascorse insieme non tornano più indietro. Non importa che sia un’ora, un giorno o una settimana: è necessario avere una persona che sappia donare il proprio tempo, non le proprie pause.

«Per questo brano abbiamo scritto un testo alla portata di tutti, dalle sonorità fresche e allegre, per poter ballare con gli amici in piena libertà al ritmo dell’estate, quello di cui tutti noi abbiamo bisogno in questo periodo. In tanti – racconta Anna Capasso – possono immedesimarsi in “Ballo da sola”: quanti amori impossibili, quante ore vissute senza la persona amata, quante attese; quante volte ci siamo ritrovati distanti, pur restando fedeli. Basta attivare la fantasia, sognare e volare indietro nel tempo, rivivendo tutti i momenti trascorsi insieme. In quell’istante si comprende che l’amore supera ogni ostacolo e accorcia tutte le distanze».

Nel videoclip diretto da Ferdinando Esposito, girato anche nella splendida cornice della penisola sorrentina, la cantautrice realizza che il proprio partner, interpretato dall’attore Ivan Boragine (“Gomorra” e “Mare Fuori”), è molto importante per lei nonostante non sia sempre presente al suo fianco.

Abbiamo scambiato qualche battuta con Anna su questo suo inno all’amore vero e sui prossimi progetti, che siamo certi non tarderà a realizzare.

Intervista ad Anna Capasso

Ciao Anna, benvenuta su Insidemusic. “Ballo da sola”, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, è un inno all’amore che supera tempo e distanze. Come è nata questa riflessione?

“Ballo da sola” è un inno all’amore vero, quello che supera tutte le distanze. Nasce da una mia riflessione soprattutto perché l’ho vissuto e secondo me quando c’è l’amore vero niente può cancellarlo. L’importante è capire se è amore vero, se il partner o la partner ti dedica le proprie pause o davvero il proprio tempo. Dobbiamo vedere se quegli attimi, anche se pochi, sono intensi e se lo sono ti resteranno dentro per tutta la vita. La riflessione nasce soprattutto da questo amore a distanza, perché molti di noi a volte si trovano a lavorare in città diverse e ci si vede di rado e molte volte tanti amori si rompono, ma altre volte si rafforzano. Anche durante il periodo della pandemia è successo che alcuni sono stati bloccati in città diverse e in quel momento bisogna capire se si resta fedeli e magari, pur andando con gli amici ad un aperitivo o a ballare, “Balli da sola e aspetto te”, sono fedele a te e non dò confidenza.

Il tempo è comunque un valore da recuperare, in una società che forse ne lascia sempre meno ai sentimenti. Tu cosa ne pensi?

Il tempo è un valore importante. Non bisogna quantificare il tempo che si trascorre con una persona, ma la qualità, e capire se quel tempo è solamente tuo e nessuno te lo può togliere e se quel tempo è solamente dedicato a te o se è solo una pausa, cioè se tu vieni subito dopo il lavoro e sei la prima in assoluto oppure se vieni sempre dopo tutto. Questo è da valutare, perché se vieni sempre dopo tutto dici “grazie e ciao”, però se vieni subito dopo il lavoro, che comunque può portare a stare lontani, capisci che è una storia veramente importante.

C’è sempre poco tempo e l’importante è concentrarlo. Hai mezz’ora? Stacca il telefono… esiste solo quella persona per te e basta, goditela tutta! Solo così puoi recuperare le tante ore perse… perché a volte trascorriamo tante ore con una persona ma sono vuote e invece ci sono dei piccoli momenti che ricorderai per tutta la vita. È un valore che la società lascia un po’ andare. Per quanto mi riguarda invece è fondamentale condividere anche poco tempo ma di qualità.

Ti sei esibita da poco all’ Ischia Global Film & Music Festival davanti a nomi prestigiosi della musica italiana ed internazionale: come è stato?

Sicuramente era un mio sogno nel cassetto e quindi ti posso dire che i sogni prima o poi, se ci credi davvero, possono realizzarsi e il mio si è realizzato in pieno. Ho cantato davanti a Sting, Tony Renis, Marcella Bella, Mariella Nava… icone della musica internazionale e nazionale. È stato veramente straordinario, il pubblico ha risposto bene, “Ballo da sola” ha riscosso successo e quindi posso dire che sono più che soddisfatta.

Tu ti muovi benissimo tra musica, cinema e teatro, cosa normalissima in ambienti internazionali. In Italia invece si cerca sempre di etichettare. Tu cosa ne pensi?

Beh ti posso dire che inizialmente mi facevano questa domanda: “Ma tu cosa vuoi fare? Vuoi cantare o recitare? Perché devi dare una linea alla tua persona”. Quindi all’inizio è stato difficile. Ora ormai non sono più una novellina, anche se resto sempre molto umile e so che ho tanto da imparare e fare ancora, però poi negli anni ho dimostrato di cantare e recitare e ora non me la pongono più questa domanda. Ma in effetti è vero, è più in Italia che accade questa cosa, invece all’estero è più che normale anzi, sei super dotata se fai tre cose contemporaneamente. Io cerco sempre di fare il mio meglio in tutti e tre i mondi e spero di dare sempre il massimo e non deludere mai nessuno. Poi per il resto è un problema loro se hanno questa difficoltà ad accettare una persona che è sia cantante che attrice di teatro e di cinema.

Oltre a dare un po’ di respiro a questo Ballo Da Sola appena uscito, hai altri progetti lavorativi per questa estate?

Certamente, con “Ballo da sola” sono stata ospite in un programma estivo della Rai e lo sarò ancora a settembre con “Bye Bye”. Poi completerò il disco e sicuramente posso dirvi che non bisognerà aspettare un anno per il prossimo singolo, ma prima di natale uscirà un nuovo pezzo. In primavera invece uscirà l’album con il singolo per l’estate 2022.

Quando ti vedremo live?

Beh spero prima possibile, non vedo l’ora di fare un grande live, Covid permettendo.

0

Potrebbe interessarti