Gli album di Sanremo 2018: ecco tutte le uscite del 9 febbraio degli artisti nella kermesse

Sanremo è, da sempre, una grande occasione di (ri)lancio per gli artisti della musica italiana, un’enorme cassa di risonanza. Storicamente, incommensurabile è il numero di album rilasciati in concomitanza di esso dagli artisti partecipanti.

Andiamo a vedere le nuove fatiche degli artisti della 68esima edizione del Festival di Sanremo:

Uscite del 9 febbraio 2018:

Elio e le storie tese, Arrivedorci. L’addio definitivo degli Elii dalle scene, fatto in grandissimo stile. Doppio cd, solo due inediti, tante riedizioni, collaborazioni (compresa con Cristina d’Avena), per un coloratissimo ed ironico festival d’addio.

Max Gazzè, Alchemaya. A detta dell’artista, un’opera che fonde sinfonia e sintetizzatore, insomma, un’opera “sintonica” (cit). Improntata al melodico, con elevata ricerca e raffinatezza stilistica, l’opera è divisa in due atti: il primo, prettamente strumentale, vista la partecipazione dell’Orchestra sinfonica di Praga, narra della nascita dell’universo secondo le più antiche leggende e religioni ed il secondo ne è l’attualizzazione; del secondo atto fa parte La Leggenda di Cristalda e Pizzomunno, nonché delle riedizione sinfonica de Il Timido Ubriaco, Ti sembra normale, il Solito Sesso. Potenti influenze progressive e minimal, ad ora, il più ambizioso lavoro di Gazzè.

Risultati immagini per alchemaya

Ermal Meta, Non abbiamo Armi. Già dal titolo, viene proseguita la linea pacifista e politicamente impegnata del brano di Sanremo, condiviso con Fabrizio Moro. A proposito del disco, Ermal ha scritto:

Ho pensato che in mezzo ad una tempesta o anche sotto una pioggia di bombe, il cuore è l’unico scudo e riparo che abbiamo. Ho pensato che per tutta la durata di questo grande viaggio che è la nostra vita cerchiamo sempre la mano di qualcuno e ho capito che è così perché…NON ABBIAMO (altre) ARMI”

Ermal Meta sarà in tour già dal 13 febbraio in promozione del suo nuovo album, con degli eventi firmacopie, a partire da Roma.

Fabrizio Moro, Parole, rumori, anni- Parte 1. L’artista romano, in coppia con Ermal Meta per Sanremo 2018, ha visto ieri la pubblicazione della sua prima raccolta, che parafrasa il suo album del 2007 Parole, Rumori, Giorni. L’album contiene riedizione e riarrangiamenti dei suoi successi passati, con l’inclusione di alcuni inediti, fra cui Non mi avete fatto niente. 

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/U9VMY8kQtsI9FS2I6JJxXan2Vyw=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fscontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net%2Fv%2Ft1.0-9%2F26815292_1878171325546271_162088835419652073_n.jpg%3Foh%3D20e455817b64963fb99fc3dc02318ab8%26oe%3D5AF52AB5

Noemi, La Luna. La vermiglia cantautrice propone il suo sesto album di inediti, comprendente numerose collaborazioni, fra cui un brano (Autunno) con Tommaso Paradisi, uno con Giuseppe Anastasi (L’attrazione), ed un’importante firma: Francesco Tricarico ha infatti composto La Luna Storta. Presente un omaggio a Lucio Dalla, della cui ammirazione Noemi ha mai fatto mistero, nel brano Oggi non esisto per nessuno.

Risultati immagini per la luna noemi

Lo Stato Sociale, Primati. La band indiepop, all’attivo dal 2009, firma il suo primo Best Of,contenente l’inedito Una vita in vacanza, per un totale di 17 brani storici (fra cui Facile, assieme a Luca Carboni), contenente anche un DVD. A loro detta, una gradevole impacchettatura per il grande pubblico che la band (di)spera di ottenere tramite Sanremo. Impossibile non cogliere la strizzatina d’occhio ad un certo Francesco Gabbani. Irriverenti come sempre.

Immagine correlata

-Roby Facchinetti & Riccardo Fogli , Insieme Special Edition. Duo per il quale il tempo è un concetto astratto, che avevamo qui intervistato proprio a proposito de Il segreto del Tempo, ripropone un’edizione, stavolta col singolo di Sanremo, dell’album edito a novembre 2017, che, al tempo, riscosse buon successo di pubblico e di critica, anche da parte dei fan storici. Contentente nove inediti, e due rifacimenti, per un totale di undici tracce.

Insieme

-Enzo Avitabile, Pelle differente. Primo best of per il cantautore, compositore, e sassofonista napoletano, per celebrare una carriera raffinata ed internazionale. Un doppio cd, contenente anche il singolo di Sanremo, Il coraggio di ogni giorno, in coppia con Beppe Servillo (ex Avion Travel). Il diciotttesimo album in totale, ma l’esperienza di una vita intera: il lavoro contiene infatti collaborazioni con Battiato, Guccini, Toumani Diabatè, fra gli altri.

Risultati immagini per pelle differente enzo avitabile

-Ornella Vanoni , Un Pugno di stelle. Una delle immortali signore della musica italiana, assieme a Mina, Ornella Vanoni, firma il suo best of, in ben tre dischi, contenente anche l’inedito Imparare ad Amarsi, che dà il nome ad uno dei tre cd, contenente i suoi grandi duetti; gli altri due cd sono uno, Una bella ragazza, contenente i successi dal ’90 al ’13, e l’ultimo, L’appuntamento, è un meraviglioso viaggio nella storia della carriera della cantante tramite i suoi brani più significativi.

Risultati immagini per ornella vanoni un pugno di stelle

-Luca Barbarossa – Roma è de tutti. Dal titolo del tour teatrale dell’artista romano, un album totalmente in dialetto,

“[L’album] è un lavoro artigianale nel quale il romano suona come la lingua che si parla e si ascolta per le strade della Capitale: una pigrizia mentale, un italiano sporcato da accento locale, una parlata e un orizzonte sociale e umano che ritraggono una città che è soprattutto uno stato d’animo.”

La veracità degli stornelli romani traslata a livello universale, un album di inediti tutto da scoprire, vista anche l’indubbia qualità compositiva del cantautore. Il tour italiano partirà il 26 marzo.

-Nina Zilli – Modern Art Sanremo Edition. Riedizione dell’ultimo album della cantautrice, contenente Senza Appartenere, ballata femminista e libertaria: album che era stato ben accolto dalla critica, impreziosito da tale brano.

Risultati immagini per nina zilli modern art sanremo edition

Giovanni Caccamo, Eterno. Album di inediti estremamente sinfonico e interamente registrato negli studi di Abbey Road assieme alla London Symphonic Orchestra, è luminoso, lucido, senza rughe musicali. Contiene anche Puoi baciare lo sposo, colonna sonora del nuovo album di Alessandro Genovesi, ed una cover al theremin (di tale peculiare strumento ve ne avevamo parlato qui  di Giuni Russo, La sua Figura. Premesse indubbiamente interessanti.

Risultati immagini per caccamo eterno album

La Vibrazioni, V. Ritorno della band milanese dopo un lungo periodo di silenzio, necessario per ritrovarsi: la band si è infatti riunita nel 2016. Da tale riflessione nasce il singolo di Sanremo, Così Sbagliato (interpretato da Skin nella serata duetti), ed il nuovo album, definito “un lavoro di famiglia”. Il disco, registrato in appena due settimane nella folle corsa a Sanremo, conta dieci inediti. Un tour, indoor, partirà il 16 marzo da Milano. In bocca al lupo, Sarcina&friends.

cover album V Vibrazioni

Giulia Della Pelle

 

Giulia-della-pelle

Wannabe ricercatrice e wannabe scrittrice. Amante dell’improbabile e del surreale. Adoratrice del Sole e dei dati statisticamente consistenti.

2018-02-10T16:45:16+00:00 10 febbraio 2018|News|0 Commenti