Florence and The Machine si sono esibiti ieri a Torino al Pala Alpitour, supportati dagli Young Fathers. La band inglese si è esibita promuovendo l’ultimo album High as Hope.

Fra gli esponenti di maggiore rilievo nella scena alternative rock a partire dagli anni duemiladieci. Florence and the Machine si distinguono soprattutto per la realizzazione di progetti musicali dalla produzione complessa ed eccentrica. Si fanno notare anche per la personalità carismatica e l’intensità vocale della frontwoman nonché fondatrice Florence Welch.

High as Hope ha ottenuto l’appoggio della critica specializzata e del pubblico, debuttando al secondo posto delle classifiche di diversi paesi. Dal mese di settembre 2018 a marzo dell’anno successivo, Florence and the Machine sono impegnati con l’High as Hope Tour. La tournée  è volta a promuovere l’omonimo album ed è composta da 51 spettacoli eseguiti nelle arene di Nord America, Oceania ed Europa.

Florence Wlech viene spesso paragonata ad altre artiste femminili come Kate Bush, Siouxsie Sioux, Patti Smith e Bjork. Durante un’intervista, la cantante britannica ha dichiarato che Grace Slick è stata una significante fonte di influenza, descrivendola come una vera e propria eroina.

Lo stile dei Florence and the Machine è stato più volte definito «dark, robusto e drammatico». Il genere musicale da loro espresso viene descritto come un misto fra «il soul classico ed un romantico e drammatico art rock». La Welch, per i testi delle canzoni, trae ispirazione agli artisti rinascimentali al fine di poter cogliere meglio tematiche quali «l’amore, la morte, il tempo, la sofferenza, il paradiso e l’inferno».

 

 

 

 

 

Ph. Valeria Fioranti