Il 6 e 7 dicembre torna Europavox Bologna, l’ultima tappa annuale del Festival internazionale “senza confini”, dedicato alla diversità musicale europea. Con centinaia di concerti fra Clermont-Ferrand (sede principale del Festival) e altre parti d’Europa (Vienna, Atene, Zagabria, Vilnius, Bruxelles), migliaia di frequentatori, una rete che cresce ogni anno, Europavox difende, attraverso tutti i tipi di musica, una visione positiva e impegnata dell’Europa.

Grazie alla partnership con l’Estragon Club, la manifestazione ha trovato già da 4 anni la sua declinazione italiana a Bologna, sotto le Due Torri, portando il meglio della scena musicale continentale.

Due serate, 8 ore di musica, 12 artisti provenienti da 9 paesi diversi.

A Bologna si esibiranno:

  • il duo dream-pop austriaco Anger
  • il leader dei Mogwai Stuart Braithwaite
  • la dark electronica della londinese Eckoes
  • il rocker francese Jean Felzine
  • la darkwawe dei britannici Iyeara
  • Low Roar con i suoi ariosi paesaggi sonori
  • il Dj e produttore Noëp
  • il giovanissimo tedesco Niklas Paschburg
  • i bielorussi Super Besse con il loro post-punk
  • una rappresentanza italiana con Beatrice Antolini, Fragments of Light e Giungla.

Nella splendida cornice del Teatro comunale di Bologna, che per il terzo anno aprirà a Europavox i foyer Rossini e Respighi, un’occasione unica per conoscere nuove tendenze musicali al di fuori dei soliti parametri, con la possibilità di avvicinare altre culture ed eredità musicali. Il tutto in un ambiente totalmente plastic free.

Il festival Europavox, organizzato a Bologna da Estragon Club, ha il sostegno del Programma Europa creativa dell’Unione europea. Sono partner istituzionali il Teatro Comunale di Bologna, Bologna City of Music, Bologna Welcome.