Dunk, live al Largo Venue di Roma [Photogallery]

Ieri sera, 19 ottobre 2018, i Dunk si sono esibiti al Largo Venue di Roma. Un gruppo, o meglio un “super gruppo” messo in piedi dai fratelli Marco ed Ettore Giuradei. E noi di Inside Music c’eravamo. Di seguito la photogallery della serata.

Grande serata ieri sera, venerdì 19 ottobre 2018, al Largo Venue di Roma dove i Dunk hanno dato spettacolo con la loro musica. Il super gruppo, composto dai fratelli Ettore e Marco Giuradei, Luca Ferrari dei Verdena alla batteria e Carmelo Pipitone dei Marta sui Tubi e degli O.R.K. alla chitarra, con l’aggiunta straordinaria di Riccardo Tesio alla chitarra, fondatore dei Marlene Kuntz, si sono esibiti nel locale capitolino nella loro tappa romana, abbracciando il pubblico accorso numeroso per ascoltarli live.

I Dunk nascono nel 2017 dall’idea dei fratelli Marco ed Ettore Giuradei, gli stessi che hanno fondato la band indie bresciana, appunto Giuradei. I due musicisti, incontratisi con Luca Ferrari e Carmelo Pipitone, hanno deciso di mettere in piedi una “super band” che richiamasse appunto la loro esperienza artistica. Una scelta di piacere e di libertà quella dei quattro amici, aventi il solo obiettivo di divertirsi e divertire chi li ascolta facendo buona musica. In loro c’è il sound dei Giuradei, dei Verdena, dei Marta sui Tubi, dei O.R.K, insomma tutti quei generi musicali che hanno dato vita ad un progetto unico ed ambizioso.

Il loro primo album “Dunk”, uscito per l’etichetta discografica Woodworm Label, rimarca appunto il cantautorato rockish, il post indie, il prog rock, il post-folk e l’immancabile rock and roll. Una formazione unica e sui generis arricchita dall’entrata in scena di Riccardo Tesio. Il loro primo singolo uscito è stato L’Originale, brano cantato durante il concerto romano, come gli altri brani del loro disco, tra cui Stradina, E’ altro, Noi non siamo e molti altri.

Foto di Domenico Cippitelli

Isabella Insolia

Sognatrice ad occhi aperti. Non ha mai voluto fare la ballerina o la velina. Le parole sono il suo mestiere, la musica il suo pane quotidiano. Scrive per passione, nella sua borsa non manca mai lo spirito critico, a volte sarcastico e a volte pungente. E’ in costante ricerca del bello.

2018-10-20T11:31:37+00:00 20 ottobre 2018|Live Report|0 Commenti