Cranio Randagio: uscito l’album postumo “Come il Re Leone”

A due anni dalla scomparsa prematura di Cranio Randagio esce il suo album inedito

È uscito oggi l’EP “Come il Re Leone“, l’album su cui il giovane artista romano Cranio Randagio stava lavorando prima di morire improvvisamente il 12 novembre del 2016.

“Non vedo l’ora di regalarvi l’ennesimo pezzo di anima mia”: scriveva sui social qualche tempo prima. Parole che oggi assumono un peso ancora più grande, lasciandoci disco postumo che ci racconta un pezzo della sua essenza.

Un’anima sofferente e dolorante che Cranio consegna ai suoi ascoltatori attraverso le sue parole vere e penetranti, mettendosi a nudo come mai aveva fatto prima, parole che ora risuonano ancora più strazianti.

L’album era stato anticipato dalla canzone “Se solo potessi“, fatta uscire in occasione del primo anniversario della morte di Cranio Randagio.
A distanza di due anni, grazie al lavoro della famiglia e dei collaboratori di sempre – tra cui Dj Squarta dei Cor Veleno, che hanno portato a termine l’album, possiamo ascoltare gli otto brani (di cui sei inediti) arricchiti da featuring come quelli di Rancore, di Gemello e Sergio Andrei.

La dedica di Squarta per l’uscita del disco.

“Come il Re Leone” è disponibile in versione CD e in esclusiva sul sito www.musicfirst.it insieme ad una t-shirt (raffigurante la copertina del disco).

 

Tracklist di Come il Re Leone

  • Se solo potessi
  • Tarantino
  • Lupi della notte feat. Rancore
  • Senza una direzione
  • Sabbia feat. Gemello
  • Molta di più
  • Estate e sto qua
  • Impacchetta tutto feat. Sergio Andrei

 

Chi era Cranio Randagio

Vittorio Andrei, in arte Cranio Randagio, è stato un rapper romano, milanese di nascita, classe 1994.

È diventato celebre per aver partecipato a XFactor 2015, anche se Vittorio era in realtà già conosciuto e apprezzato nella scena rap romana.

Baffetti e capelli rasta, da adolescente costituisce un gruppo punk-rock che poco dopo abbandona per dedicarsi completamente al rap. A quindici anni, rimasto orfano di padre, si trasferisce con la madre e i suoi due fratelli in Australia per poi fare ritorno in Italia dopo un anno. Il suo primo album, autoprodotto, l’aveva intitolato “06-02-Crescere”, perché da un po’ di tempo ormai si divideva tra Roma (la sua città) e Milano dove si era laureato in ingegneria audio.
Nel 2015 sale a 20 anni sul palco di XFactor e viene scelto da Mika facendosi così conoscere dal grande pubblico. Da lì l’incontro con Dj Squarta, con il quale inizia una proficua collaborazione che ha portato oggi quest’ultimo a produrre il disco del collega dopo la sua morte, avvenuta prematuramente il 12 novembre del 2016 in un appartamento romano.

Arianna Orlando

Comunicatrice per lavoro, cantautrice di note vocali per hobby. Multi-troppo tasking da sempre, curiosa e sperimentatrice di natura. Graphic Designer, Giornalista pubblicista, Social Media Manager e sperimentatrice di tutto ciò che è comunicazione.

2018-11-30T23:03:38+00:00 9 novembre 2018|News|0 Commenti