Calibro 35: il 24 gennaio esce il nuovo album “Momentum”

di Barbara Scardilli

I Calibro 35 pubblicano il singolo “STAN LEE” ed è il primo estratto da “MOMENTUM”, il nuovo album in uscita il 24 gennaio 2020 per Records Kicks. Disponibile su tutte le piattaforme di streaming, negli store digitali e in un 45 giri in edizione limitata, “Stan Lee” vede la partecipazione del rapper, produttore e autore Illa J.

“Dopo dischi interamente strumentali e solo “tra di noi” la scelta di confrontarci con qualcuno che “DICE COSE” sulla nostra musica non è stato semplicissimo, ma ci sembrava la cosa giusta per avere nuovi stimoli e guardare oltre ciò che abbiamo sempre fatto”.
Riguardo a “Stan Lee” (ma anche a “Black Moon” altro brano con guest del disco), da una parte evitare il cantato melodico ci ha permesso di sviluppare la musica in maniera più libera, dall’altra il rap ci ha obbligato a un salto temporale nella contemporaneità.
Illa J è un musicista che ha idee musicali affini alle nostre. Ha un modo di fare rap che ha radici ben salde nel passato, nella golden age del genere, ma in una chiave attualissima. Dopotutto anche il primo “sottotitolo” di Calibro fu “Italian Golden Age Soundtracks”.
Credo che John si sia calato molto bene, mantenendo la sua personalità ma immergendosi allo stesso tempo nello scenario SciFi distopico nato nei nostri ultimi dischi “SPACE” e “Decade”, come se fossimo compagni di viaggio interstellare.” Tommaso Colliva

“MOMENTUM” – in uscita il 24 gennaio per la milanese Record Kicks – rappresenta un nuovo punto di partenza per una delle formazioni contemporanee che più è riuscita a superare declinazioni di genere e forme espressive, mantenendo una personalità totalmente riconoscibile e apprezzata a livello internazionale. Se dal 2007, anno in cui prende il via l’avventura, il sound espresso dalla band si sviluppa indagando in special modo i suoni di un’epoca passata, Momentum rappresenta la necessaria svolta per sondare come si possa fare musica al giorno d’oggi: una riflessione sull’attualità, capace di far tesoro di ciò che c’è stato per andare oltre, col fermo intento di realizzare un’opera destinata a rimanere, senza correre il rischio di trasformarsi in una bella foto sbiadita sul fondo di un baule.

Tutto questo è il frutto di un lavoro collettivo che vede tutti i Calibro tornare alla base dopo due anni carichi di esperienze individuali in cui sono stati protagonisti di alcuni dei progetti più quotati del momento: I Hate My Village, Arto, The Winstons, alle produzioni di Fatoumata Diawara, C’Mon Tigre e degli Africa Expres Di Damon Albarn, sino ai dischi solisti di Massimo Martellotta e ai tour di 19’40’’ e Mike Patton. Un collettivo di esploratori sonici, liberi per attitudine e al contempo fedeli ad un percorso che li vede ancora una volta uniti nel creare un suono, per sua natura, diverso da tutto il resto che li circonda e, oggi più che mai, attuale.

0

Potrebbe interessarti