Calcutta, un orgasmo da 40 euro più sciarpa in omaggio, cosa volere di più?

Sono arrivate come un fulmine a ciel sereno le due date estive del tanto discusso cantautore “indie”, Calcutta, che nella prossima estate si esibirà rispettivamente prima allo Stadio Comunale di Latina e successivamente presso la prestigiosissima Arena di Verona, il tutto alla modica cifra di 25 euro fino ai 46 però, udite e udite, con sciarpa in omaggio! Fosse stato proprio questo orgasmo da 40 euro con annessa sciarpa a far scattare le centinaia di groupie scatenate che stanno intasando i canali social del cantautore con commenti che variano tra lo stupore e la delusione di cui abbiamo fatto una rapida scrematura senza andare troppo oltre:

“Sto maleeeeeee!”

“Date anche un panino con la mortadella in omaggio?”

“Ascoltavo te e i tuoi amici per pagare poco, cosa è successo Calcu?”

“Non capisco il passaggio dal sentirti gratis ai 46€ dell’Arena di Verona”

Ah Calcu, ma veramente 40 euro? Punti ad avere lo stesso pubblico di Ligabue? Non ce li abbiamo 40 euro. Non fare il baronetto dell’indie, su..”

ma che davero? non si sarà mica montato la testa?cèè ma che stamo a scherzà..”

Io spero che sia uno di quei concertoni dove fanno fuoco e fiamme e dove ci sono altri artisti.. perchè senò mi sento davvero delusa. Ovviamente è bene pagare il suo lavoro ma cavolo queste date da stadio mi sembrano davvero pretenziose da parte sua. Al suo concerto io mi sono super divertita e l ho pagato 5euro con vino incluso. Lo adoro con tutta me stessa ma sono rimasta davvero perplessa

Raga, non mi offendete ahah però è la partita e lui tipo a una certa canta tipo super bowl o è proprio un concertone tipo star internazionale?

“Cumming”

25€ con sciarpa e doppia penetrazione?

Bene Signori e Signore, a quanto pare questo “Orgasmo” da 40 euro con sciarpa in omaggio non è stato ben digerito da tutti, come del resto ci si poteva aspettare dai fan di Calcutta, la nuova Popstar indie della musica italiana. Ma scusate, per assistere al grande show di un musicista con una carriera cosi importante alle spalle e con milioni di dischi venduti, come si può pretendere di dover pagare meno? Dopo una playlist da 5.000 euro non si può di certo tornare a proporre concerti con biglietti da 15 euro, figuratevi gratis, nemmeno si stesse parlando dei Subsonica, di Fabrizio Moro o di un Caparezza qualunque.

Ma mi raccomando ragazze, proprio a voi mi riferisco, raggiungerlo è un orgasmo da provare, dopo tutto tutte le strade lo portano alle vostre mutande.

Ps: A Luglio e Agosto con la sciarpa copritevi per bene, perchè si prevedono forti nevicate su Latina e Verona.

Luca Ferri

 

Luca Ferri

Si appassiona alla musica sin da bambino, scoprendo la vena rock n roll alla tenera età di 8 anni folgorato dall’album EL DIABLO dei Litfiba e PARANOID dei BLACK SABBATH. Nel 2010, insieme a due amici, Alessio Mereu e Alessandro Cherubini fonda il LITFIBA CHANNEL che di li a poco diventerà la radio ufficiale della storica rock band di Piero Pelù e Ghigo Renzulli, all’interno della quale conduce il programma SOGNO RIBELLE scoprendo e intervistando insieme a GRAZIA PISTRITTO band come IL PAN DEL DIAVOLO, BLASTEMA, KUTSO, ILENIA VOLPE, METHARIA, FRANCESCO GUASTI, PAVIC, UROCK. Format portato anche in formato live organizzando serate di vera e propria musica live in alcuni locali di Roma. Nel 2017 dopo tre anni alla direzione di una webzine, decide di fondare e dar vita a INSIDE MUSIC insieme alla socia MARTA CROCE.

2018-01-23T16:57:16+00:00 23 gennaio 2018|News|0 Commenti