BluBar Festival: Piero Pelù sarà protagonista assoluto il 29 luglio

A poche settimane dalla XV° edizione del BluBar Festival, ripercorreremo la carriera artistica dei protagonisti della kermesse musicale in programma dal 28 luglio al 1 agosto a Francavilla al Mare. Sotto la direzione artistica di Maurizio Malabruzzi, la cittadina abruzzese ospiterà grandissimi nomi della musica nazionale ed internazionale.

Grande attesa è per il 29 luglio 2018, quando al BluBar Festival ci sarà spazio solo per lui, il re del rock italiano, Piero Pelù. L’istrionico cantante sbarcherà nella città abruzzese con il suo Warm up Tour, e sarà preceduto dal noto compositore e chitarrista statunitense Willie Nile.

Piero Pelù

 

BluBar Festival: Piero Pelù

Nel 1962, anno in cui Marilyn Monroe venne trovata morta, nasce a Firenze Piero Pelù. Il suo amore per il rock è precoce, a soli 8 anni riceve la sua prima chitarra, una Eko Eldorado. Dopo un breve viaggio a Londra alla scoperta del genere punk che lo aveva stregato, ritorna a Firenze e fonda lo storico gruppo rock italiano i Litfiba, nel quale lui sarà il frontman fino al 1999. Accanto ad Antonio Aiazzi, Federico “Ghigo” Renzulli, Gianni Maroccolo e Francesco Calamai, inizia nel 1980 un percorso artistico straordinario, rappresentando un modello musicale unico che influenzerà le generazioni successive.

Dopo la pubblicazione di Infinito, Piero Pelù decide di concentrare le sue energie nella carriera da solista. Nello stesso anno incide Il Mio Nome è Mai Più, brano nato dalla collaborazione con Jovanotti e Ligabue che vende oltre mezzo milione di copie. Nel 2000 vede luce il suo primo album da solista, Né Buoni Né Cattivi, trainato da singoli epici quali Toro Loco Io Ci Sarò.

Nel 2002 arriva nei negozi U.D.S. – L’uomo della strada, già disco di platino ancora prima di essere pubblicato, nel quale Pelù duetta con Anggun in Amore Immaginato. Un album rock, contaminato dall’elettronica e dal pop, dai toni più apertamente politici – come sanno i più, grande è stato ed è l’impegno sociale del roker italiano.  La “politica cantata” la lascerà andare nel suo terzo disco da solista, Soggetti Smarriti. Dopo la pubblicazione di Presente, termina la sua prima fase da solista, nonché la sua collaborazione con la Warner, sua etichetta discografica.

Nel 2006 Piero Pelù firma con la Sony/BMG e pubblica In Faccia, album che segna un allontanamento dal med-rock che aveva caratterizzato gli ultimi quattro lavori per ritornare al rock puro e diretto. E’ anche grazie agli arrangiamenti nati dalla collaborazione con il chitarrista Saverio Lanza – nome storico della scena musicale fiorentina – si presente sulla scena un “nuovo Pelù”. Nel 2007 pubblica un album dal vivo dal titolo MTV Storytellers. L’anno seguente torna sulle scene pubblicando una cover dei Beatles e un nuovo disco, Fenomeni.

Nel 2009, dieci anni dopo la separazione, viene ufficializzato il ritorno dei Litfiba, dove Piero Pelù torna ad essere il leader indiscusso. Da questa nuova ed entusiasmante collaborazione partoriscono nel 2010 Stato libero di Litfiba, un doppio album live che racconta una serie di innumerevoli sold out in Italia e in Europa, successivamente arriva Grande Nazione che debutta sul mercato nel 2012 direttamente al primo posto delle classfiche, mentre nel 2013, prima di prendersi ancora una volta una pausa dalla band fiorentina, esce Trilogia 1983-1989 live 2013. Nel novembre 2013 è stata pubblicata la raccolta Identikit, contenenti gran parte dei suoi brani solisti con l’aggiunta degli inediti Mille uragani e Sto rock. Nel Novembre del 2016 tornano i Litfiba ed esce Eutopia, debuttando al terzo posto delle classifiche dei dischi più venduti e al primo in quelle dei vinili. Il tour conseguente si rivela un vero successo con il concerto SOLD OUT al Forum di Assago di Milano trasmesso in diretta nazionale radio e tv da RTL 102.5.

Dopo esser stato giudice per ben due anni a The Voice of Italy, Piero Pelù è pronto per portare nel BluBar Festival a Francavilla al Mare il suo energico Warm up Tour.

A cura di Isabella Insolia

 

Per info biglietti: blubar.org

Isabella Insolia

Sognatrice ad occhi aperti. Non ha mai voluto fare la ballerina o la velina. Le parole sono il suo mestiere, la musica il suo pane quotidiano. Scrive per passione, nella sua borsa non manca mai lo spirito critico, a volte sarcastico e a volte pungente. E’ in costante ricerca del bello.

2018-07-29T10:26:05+00:00 5 luglio 2018|News|0 Commenti