Battuta d’arresto per il nuovo album dei Pearl Jam

Il bassista dei Pearl Jam JEff Ament ammette che la band deve ancora cominciare a lavorare sul prossimi album in studio, l’undicesimo.

I rockers di Seattle hanno già rilasciato in anteprima il brano estremamente politicizzato “Can’t Deny Me” a Marzo, e annunciato sul loro sito ufficiale che si trattava di un assaggio del loro nuovo album. Ora in una intervista alla stazione radiofonica americana 106.1 The Corner, JEff ha confermato che i fan dovranno aspettare un po’ per il seguito di Lightning Bolt del 2013.

“Vorrei avere una risposta per voi. Abbiamo un sacco di roba che è solo parzialmente scritta. Sfortunatamente, abbiamo le prove per l’Europa e gli show di questa estate,”afferma tramite Blabbermouth,”Dobbiamo ancora registrare. In realtà, non abbiamo registrato ancoa nulla. Ma ci sono un sacco di idee!”

Ha poi continuato:”E’ come se ci fossimo detti che non avremmo messo pressione alla situazione nel complesso. Vogliamo davvero fare qualcosa di grandioso, e volgiamo avere la libertà di vivere con alcune di queste idee per un po’, e poi, forse, registrarle in un modo diverso. Stiamo esplorando un sacco di cose diverse, ora. Quindi, penso che questo nuovo album si presagisca come ottimo”.

Il prossimo album sarà coprodotto dalla band assieme al collaboratore di lunga data Brendan O’Brien, che fu al timone di “Vs.”, del 1993, Vitalogy del 1994, No code del 1996, Yield del 1998, Backspacer del 2009 ed infine Lightning Bolt. I Pearl Jam suoneranno due sold out totali all’O2 Arena a Londra, a Giugno.

Che dire, aspettiamo e speriamo!

Giulia Della Pelle

Wannabe ricercatrice e wannabe scrittrice. Amante dell’improbabile e del surreale. Adoratrice del Sole e dei dati statisticamente consistenti.

2018-05-21T17:34:58+00:00 21 Maggio 2018|News|0 Commenti