Arisa, un usignolo al Parco della Casa del jazz – Photogallery

di Giusy Chiumenti

Ricominciare da una bella canzone.
Ricominciare da una bella voce, limpida e nello stesso calda e a avvolgente, quella di Arisa, in una sera d’estate. Fuoriclasse del canto, riesce anche nella formazione più minimale (pianoforte e contrabbasso) a dare il meglio di sé, un concerto pieno di magia grazie anche al M° Giuseppe Gioni Barbera, fuoriclasse del pianoforte, che con Arisa suona da sempre: sul palco creano un’alchimia speciale, le loro interpretazioni ed arrangiamenti sono convincenti ed emozionanti, i loro scambi di opinioni divertenti e mai banali, i grandi successi di Arisa diventano intimi e travolgenti allo stesso tempo.
Una serata piena di improvvisazioni e di richieste da parte del pubblico; l’artista accontenta tutti ed intrattiene con la sua inconfondibile verve. Concerto perfetto, ottimi musicisti ed Arisa in piena forma canora.

0

Potrebbe interessarti