Gli annunci che riguardano gli album rock e metal che usciranno nel 2019 non mancano di certo. Andiamo a scoprire i principali finora annunciati!

Mi sono trovata fin troppo spesso in discussioni in cui sono stata di essere troppo evoluzionistica. Da biologa non posso far altro che apprezzare l’evoluzione, ma portare anche alcune curiosità su come certe formule ben congegniate non cambino mai: squali, celacanti, coccodrilli, felci, ginkgo.

E chi sarà, dunque, il ginkgo squaliforme del 2019?

Di attesissimi nuovi album di band storiche ce ne sono a bizzeffe: i Tool, sperimentatori per eccellenza e ultima band prog ad accedere ad MTV, hanno annunciato il nuovo album, e sono certa che sarà ricco di stranezze e mutazioni. Perché? Basta ascoltare Eat the Elephant degli A Perfect Circle, e come James Maynard Keenan abbia letto fino allo sfinimento libretti della collana Urania e Guida Galattica per Autostoppisti facendone poi un album pressochè perfetto – ma pop.

Abbiamo poi la notizia bomba del nuovo materiale dei System of a Down. Sono anni che si parla di una reunion che vada oltre il suonare insieme ogni tanto, ma c’è lo scoglio Serj Tankian. Costui, in un lungo post su facebook, si è lasciato andare ad un mea culpa sulla fine della band, e di come abbia riciclato certe canzoni per il suo primo solista, Elect the Dead. E, diciamolo, è tempo anche per Serj di un nuovo album di inediti, dopo il felice evento di Orca Symphony e quello un po’ meno della colonna sonora del film Spitak.. A dicembre è stato pubblicato, nel silenzio generale, The Rough Dog, singolo dal tipico stile System of a Down ma dotato del pregevole violino di Ara Malikian, qui immortalato da Agnese Ruggeri. Preludio di una nuova, ennesima, sperimentazione, o singolo a sé?

Ara Malikian - Auditorium Conciliazione

Abbiamo poi i dinosauri per eccellenza, gli Evanescence. Dopo una carriera travagliatissima, la band di Amy Lee sembra essere finalmente pronta ad un nuovo inedito, e si dice che sarà un netto ritorno alle origini. Peccato, perché in fondo il sound orchestrale, simile a quello sviluppato da Max Gazzè con Alchemaya, non ci dispiaceva affatto.

Sarebbe il momento di tornare – per quanto non si abbiano notizie certe – anche per gli Alter Bridge di Myles Kennedy, impegnatissimo con Slash & The Conspirators, e per gli AC/DC, che mancano dalle scene da Rock or Burst. Su questi ultimi i rumors sono più consistenti. Uscirà invece in gennaio Amo dei Bring me the Horizon, e si prospetta come uno dei migliori lavori della band un tempo emo scream. Grandi, coloratissime felci sono poi i Guns ‘n Roses, e Axl Rose, recentemente nominato “miglior vocalist di tutti i tempi”, ha affermato che il nuovo album potrebbe uscire prima del previsto.

Per la gioia dei metallari più profondamente oscuri abbiamo dei coccodrilli immutabili quali gli Amon Amarth, nulla da segnalare ma sicuramente entro fine anno uscirà un singolo, ed i leggendari Children of Bodom di quel mattacchione di Alexi Laiho: Hexed uscirà l’8 marzo. Rimanendo in tema mattacchioni abbiamo la nuova fatica di Devin Townsend, talentuosissimo compositore e vocalist che ama sperimentare in vari generi e richiesto anche da Ayreon: Empath uscirà nel 2019, ma non si sa ancora quando. Probabile ritorno anche per i Papa Roach, dato il nuovo singolo.

album rock e metal del 2019

Per quanto il singolo di lancio, Untethered Angel, ci abbia fatto storcere il naso, il nuovo album dei Dream Theater uscirà il 22 febbraio, e si chiama Distance over Time. Certezze ci sono anche in campo melodic death metal, con il certo ritorno degli In Flames, I, The Mask, seguito di Battles del 2016; stesso genere per gli At The Gates, il cui album The Mirror Black uscirà in gennaio. Spostiamoci nell’industrial tedesco per notizie decisamente più certe e più felici: Kruspe dei Rammstein ha affermato che il nuovo album uscirà in Aprile; E questo è cosa buona, perché non si hanno notizie della band di Ohne Dich dal lontano 2009, col discusissimo Liebe is fur alle da. Gli OOMPH!, ugualmente tedeschi, rilasceranno Ritual in gennaio.  Ci sono rumors anche per i Korn, recentemente rinvigoriti dalla collaborazione con Skrillex, e per i Lamb of God. Per la band guidata dalla bella Angela Gossow, gli Arch Enemy, uscirà il 18 gennaio e conterrà cover di Metallica e Iron Maiden, nonché dei Queensryche. Buone notizie anche per i fan degli Overkill: The Wings of War uscirà il 22 febbraio. Rockeggianti british ma attenti al mondo industrial, per i White Lies uscirà Five il primo febbraio.

album rock e metal del 2019

Nulla da segnalare – con grande delusione – per i Nightwish. I finnici guidati da Tuomas Holopainen e dalla bella Floor Jansen hanno all’attivo Endless forms most beautiful del 2015, miriadi di date attorno al mondo, ma non c’è traccia di nuovi album. Speriamo di vedere un singolo entro il 2019. Ci consoliamo però con Resist dei Within Temptation e la splendida voce di Sharon Den Adel, che uscirà in febbraio, e col dark cabaret di Amanda Palmer, fondatrice del duo dei Dresden Dolls, There Will be No Intermission, che uscirà a marzo, e con l’ancora da annunciare nuovo album della violinista Emilie Autumn. Ci tuffiano nel power metal più epico per il ritorno del supergruppo Avantasia: Moonglow uscirà il primo febbraio, e la scrivente festeggerà stappando spumante vecchio un secolo. Nel folk torneranno – per certo – gli italici Furor Gallico con Dusk of the Ages in Febbraio.

 Il chiacchiaratissimo Rob Zombie, che manca dalle scene dal 2016 con The Electric Warlock Acid Witch Satanic Orgy Celebration Dispenser, è un gran dinosauro, come Alice Cooper, che però ora ha da fare con gli Hollywood Vampires (praticamente la fiera della formula ben rodata).

Se ci spostiamo poi nel prog, eccettuati i Dream Theater – laddove fortunatamente l’evoluzione più selvaggia regna sovrana – abbiamo la nuova uscita dei Queensryche, The Verdict, che vedrà la luce il 1 Marzo. I Periphery, invece, che mancano dalle scene dal 2016, sono sicuramente al lavoro su Peryphery IV.

Insomma, avremo soprattutto un febbraio ricchissimo di grandi uscite. Stay rock (and always trust metal)!