Recanati si prepara ad accogliere l’ondata di artisti provenienti da tutto il mondo pronta a offrire spettacoli di teatro, danza, musica, circo, installazioni e mostre in tutto il centro storico

Ancora pochi giorni e il centro storico leopardiano sarà Recanati Art Festival 2019, un’ondata di artisti provenienti da tutto il mondo, più di cento spettacoli in due giorni di teatro, danza, musica, circo contemporaneo, installazioni, mostre, tutti ad ingresso gratuito, in più il mercato di artigianato artistico e street food in tutto il percorso. Una quarta edizione, “più concentrata”, caratterizzata dall’introduzione di nuove location, di nuove forme espressive e di una “sezione live” all’interno del mercato di artigianato artistico, con lavorazioni sul posto di alcuni espositori. Lungo il corso una mostra fotografica itinerante con gigantografie di foto delle passate edizioni a cura del Circolo Fotografico CCSR Le Grazie. Un’offerta di intrattenimenti per grandi e piccoli, con un’intera sezione dedicata ai bambini, nella convinzione che l’arte è un potente strumento per affrontare la quotidianità e che per questo tutti devono avere la possibilità di gustarne gli effetti benefici. Un festival che ogni anno sempre di più diventa punto di riferimento per i cittadini e attrazione per i tanti turisti in vacanza nella nostra Regione. Un evento ideato dall’Associazione di Promozione Sociale Whats Art, realizzato grazie al contributo di associazioni, enti, cittadini, partner e  grazie al patrocinio del Comune di Recanati.

Per questa nuova edizione abbiamo deciso di rivedere i punti spettacolo, creando un festival più ‘concentrato’ con nuove location, molto intime e suggestive, ideali per sperimentare nuove forme espressive, come una sessione esperienziale di massaggio tattile, vocale e sonoro, curata di In Principio Vitae, con operatori olistici di tutta Italia. Ampio spazio verrà dedicato alla musica con band e artisti che proporranno stili e musicalità diversi tra loro: Not Trio (Spagna/Italia), Orquestra Sanfônica de Pato Branco (Brasile), Frei (Bertinoro, FC), Cigno (Roma), Utungo Tabasamu (Salerno)Tre gli spazi dedicati al teatro e alla danza contemporanea con le compagnie: Mala Teater Mundi (Milano), Teatro Patalò (Santarcangelo di Romagna, RN), Stefano Tosoni (Porto San Giorgio, Fermo) e la compagnia di danza Hunt, che proporrà uno spettacolo dedicato all’Infinito di Leopardi, per omaggiarne il bicentenario.
Per i più piccoli, ritorna Circo Ludobus (Civitanova Marche) con un innovativo percorso ludico-sensoriale. Nuovi, Alesticks (Castiglione del lago, PG) con un laboratorio aperto di Flowersticks e Woody laboratori creativi (Fabriano, AN), che guiderà i bambini alla creazione di oggetti in legno e non solo.
In tutto il percorso spettacoli di teatro di strada, circo contemporaneo, giocoleria, clowneria, equilibrismo con Andrea Farnetani (Roma), Caracola (Argentina/Francia), Ali Akbar (Quadrivio di Campagna, SA), Cometa Circus (Italia/Perù), Teatro nelle Foglie (Italia/Argentina), Lo Stramagante Mr Dudi (Perugia).

Ogni sera si inizia alle 18.00 fino alle 24.00.

L’ingresso è gratuito