A Raccolta, il ritorno dei 24 Grana.

di Raffaele Calvanese

I 24 Grana ritornano con un inedito a distanza di nove anni esatti dal loro ultimo album Sulla stessa barca, il disco pubblicato nel 2011 dopo essere stato registrato e prodotto da Steve Albini a Chicago presso gli Electrical Audio Studios dello stesso produttore.

A raccolta, è un brano che sembra riprendere il filo del discorso interrotto alla fine degli anni dieci senza accusare per questo il peso degli anni. È come se, per certi versi, fossero passati solo pochi giorni. La band rispolvera il sound solido a tinte scure che ne aveva caratterizzato la cifra stilistica. Come rientrare in stanze buie, in luoghi scuri che ci si porta dentro.

“Pensandoci bene al futuro un’altra occasione non ci arriverà…”

Poche settimane fa Francesco Di Bella e Giuseppe Fontanella avevano cominciato a seminare indizi circa la loro reunion. Le foto insieme agli Abbey Road Studios di Londra, le immagini delle sessioni di registrazione. Poi le date del tour nei palazzetti di mezza Italia ed infine la data di rilascio del nuovo singolo che dovrebbe anticipare un album.

Queste le prime date confermate:
10/04 – Roma, Largo Venue
11/04 – Bari, Officina degli Esordi
16/04 – Bologna, TPO
17/04 – Napoli, Casa della Musica

Dint’ o scur, senza paura di affrontarlo, come rimettere insieme i pezzi, come fare i conti col passato e voltare pagina senza dimenticare niente, riportando tutto a casa, riaprendo finestre e porte, cassetti della memoria e non solo, chiamando tutti a raccolta, appunto.

“Ma va buon accussì si amma crescere senza chelli bucie che a paura te rà…”

Punto e a capo, ritornare in pista nel modo migliore. Il brano col testo di Francesco di Bella insieme alla composizione di Giuseppe Fontanella e Renato Minale, inserisce un elemento di novità nella produzione dei 24 Grana col featuring di Clementino. Lo stesso rapper napoletano aveva annunciato via instagram la sua collaborazione in toni entusiastici.

I 24 Grana sono stati la band di riferimento per tanti anni a Napoli e non solo, ed il loro ritorno ha richiamato la storica fanbase affamata di ritrovarli nei live e di riascoltarli in nuove produzioni. In questo senso il loro nuovo singolo riassume perfettamente tutta questa attesa: la chiamata “a raccolta” di tutti coloro che si sono sentiti accomunati dalla loro musica.

“Lo avevo già visto quel muro, qualcuno a raccolta lo demolirà…”

2

Potrebbe interessarti