14 Febbraio, Non solo San Valentino, ma anche V-Day

di Dafne D'Angelo
YouTube video

Oggi, 14 febbraio 2020, si festeggia come di consueto la giornata di San Valentino, ma anche il V-Day.

Si, esatto. Il Vaffanculo-Day. Ma a cosa si dice Vaffanculo? Naturalmente alla violenza sulle donne.

Cosa c’entra questo con la musica? E’ presto detto. Il V-Day è stato innanzitutto sempre al centro dell’attenzione di artisti del calibro di Ligabue, Piero Pelù e altri.

Per l’occasione verrà organizzato, come già è stato fatto con largo successo, un flash mob a Trento.

La musica è sempre servita per poter dire no alla Violenza e lo dimostra il fatto di scegliere inni e canzoni urlate e cantate al fine di mobilitare più gente possibile, in questo caso donne.

Donne che hanno il coraggio di scendere in piazza tutte assieme, ballando per il solo scopo di farsi sentire, di far sapere che siamo una forza, una squadra (nel concetto positivo del termine).

L’energia di tante voci e corpi unite al grido de “El violador es tu” oppure a passo di danza su “One Billion Rising” è  massima espressione di grinta e solidarietà femminile. Oltre al flash-mob domani sera verrà rappresentato anche lo spettacolo di Eve Ensler dal titolo “Monologhi della vagina” al Nuovo Cinema Teatro Italia. Lo spettacolo, già sold-out, è organizzato e promosso dal centro “Vivere Donna Onlus Centro Antiviolenza” nella figura di Antonella Magro e Alice Degli Innnocenti. Alla regia i bravissimi Ivan Cattini e la meravigliosa Stefania Malaguti che si occupa in prima persona ogni anno di portare avanti iniziative per il V-day!!

Buon V-day a tutti.

0

Potrebbe interessarti