Dopo Bergamo è la volta di Roma. Monk, 7 ottobre, Dente, concerto di fine tour.

Dopo Chiara Effe, cantautrice catanese, è arrivato il momento che tutti stavano aspettando. Ci aveva già avvertito: non sarebbe stato un concerto come gli altri – il solito concerto: presentazione ultimo album e singoli più conosciuti – questa volta sarebbe stato diverso. Brani mai portati live, brani suonati pochissime volte, da poterli contare sulle dita di una mano; una scaletta ricchissima con più di trenta canzoni.

Il live si apre con Se non lo sai direttamente dall’ultimo album Canzoni per metà. Album nato grazie a canzoni mai finite, mai venute alla luce che però insieme, in un album come questo, hanno trovato una via d’uscita. Si tratta di singoli di pochissima durata, tanto che fanno sorgere domande come “Dov’è il continuo? Non può finire così.”

Successivamente a un inizio voce e chitarra su brani come Voce piccolina, Sempre uguali a mai, Canzone pop, sale sul palco la band, dando quel ritmo in più anche con l’uso di synth di grande impatto su Geometria sentimentale.

Un concerto versatile, dalla malinconia all’amore felice si passa a ballare su Quello che si ha, ultimo inedito pubblicato dopo pochi mesi dall’uscita di Canzoni per metà.

Ritorna a padroneggiare la scena da solo, questa volta senza chitarra. Dente e il piano. È la volta di Parlando di lei a te e di una delle promesse d’amore più belle che ci siano, La più grande che ci sia.

Arriva anche il momento complimenti: il cantautore scherza con gli spettatori, i quali durante i silenzi tra una canzone e l’altra sbandieravano complimenti di qualsiasi genere. Avendo stretto il rapporto con il pubblico, Baby building viene cantata a metà: metà da Dente metà dai fan. Ed è riuscita benissimo.

Il palco viene lasciato per pochi minuti, il tempo di una pausa. Per poi salutarci con gli ultimi pezzi A me piace lei, Giudizio universatile e infine Vieni a vivere.

 

Scaletta:

Se non lo sai

Canzone pop

Voce piccolina

Sempre uguale a mai

La settimana enigmatica

Fiore sulla luna

Quel mazzolino

Canzoncina

Scanto di sirene

Canzone di non amore

Casa mia

Geometria sentimentale

Chiuso dall’interno

Invece tu

La battaglia delle bande

Incubo

Sole

Quello che si ha

Cosa devo fare

Coniugati passeggiare

Chiedo

Parlando di lei a te

La più grande che ci sia

Baby building

Fatti viva

Noi e il mattino

Verde

Beato me

Buon appetito

Saldati

 

Encore:

A me piace lei

Giudizio universatile

Vieni a vivere

Beatrice Sacco